LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Giugni a Firenze. Dalla 'fabbrica' di sImone da Firenzuola ai restauri del Novecento
Marco Calafati (calafati.marco@libero.it)
Università degli Studi di Firenze
Lettere, Storia dell'arte (storia dell'architettura)
Relatori: Giovanni Leoncini; relatore esterno: Amedeo Belluzzi; correlatore: Adriano Peroni

ocram

‹‹Palazzo Giugni è la realizzazione di un ambizioso progetto. Un sogno di un ricco banchiere del Rinascimento, Simone da Firenzuola, che nel 1565 decide di acquistare una ‘casa con orto’ a Firenze, in via degli Alfani, per poi trasformarla in un grandioso edificio, su progetto di Bartolomeo Ammannati››. Così inizia la premessa al documentato studio che ho condotto rivisitando con profondità d’indagine e finezza interpretativa un palazzo rinascimentale, la sua storia e i suoi personaggi dal Cinquecento ai giorni nostri. L’analisi archivistica ha svelato il ruolo della committenza in un’opera architettonica di grande rilievo. Proprio su questi punti si fonda il mio articolo, in corso di pubblicazione su “Mitteilungen des Kunsthistorischen Institutes in Florenz”. In seguito alla scoperta della provenienza del quadro di Agnolo Bronzino da questo palazzo ho scritto un articolo, in corso di pubblicazione, sulla rivista “Bollettino della Società di Sudi Fiorentini” e sto curando, con la collaborazione della Dr.ssa Catherine Johnston, la relativa scheda nel catalogo della mostra sulla pittura del Rinascimento fiorentino, prevista per l’estate 2005 alla National Gallery of Ottawa: un importante scambio culturale tra Italia e Canada.
Se il tempo ha sepolto la memoria di uno dei protagonisti della vita culturale fiorentina e romana del XVI secolo, il palazzo fiorentino di via degli Alfani, sua creazione e suo monumento, in cui si realizza un irripetibile sodalizio tra committenza, architetto e maestranze, rimane come testimonianza della sperimentazione di nuove tecniche e stili. L’edificio si pone quindi come modello anziché come riflesso della cultura architettonica del Secondo Cinquecento e come episodio emblematico della poliedrica arte di Ammannati.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news