LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le traduzioni a stampa delle sculture berniniane
Daniela Vinci (dandanvin@yahoo.it)
università della Tuscia- Viterbo
Conservazione dei beni culturali, indirizzo storico-artistico area moderna
Relatori: Daniela Cavallero Gallavotti

131080

Le traduzioni a stampa delle sculture berniniane Daniela Vinci

Se la fortuna critica su Gian Lorenzo Bernini non risulta ancora sistematica nonostante la numerosa quantità di scritti noti da tempo agli studi, la fortuna visiva delle sue opere è un capitolo tralasciato o trattato con parzialità. Non esiste ad oggi una catalogazione completa delle stampe che traducono le sue realizzazioni.
Con il presente lavoro si è cercato di dare organicità a questo tema con esempi noti e meno noti, contemporanei o più tardi, che ritraggono le sculture berniniane romane. La ricerca non ha comunque la pretesa di essere esaustiva, attestando la vasta produzione incisoria che si è interessata al Bernini senza soluzione continuità.
La ricerca del materiale grafico e delle fonti mi ha portato a confrontarmi con numerose tematiche. Innanzitutto la fortuna visiva delle sculture di Gian Lorenzo Bernini non trascura alcuna parte della sua carriera, mantenendo vivo l’interresse per questo artista e per le sue creazioni. È sintomatico che le sue opere, appena realizzate, siano oggetto di traduzioni che testimoniano un immediato confronto con l’opera e la loro conseguente diffusione affidata al mezzo incisorio. È stato poi di fondamentale importanza confrontarsi con casi in cui la realizzazione berniniana è tradotta nel suo aspetto originario prima cioè che successivi interventi, di carattere censorio o legati al gusto del tempo, ne alterassero l’equilibrio. Le vedute che ritraggono le fontane enfatizzano l’ imponenza e la monumentalità di queste fantasiose creazioni ed ebbero da subito una vasta diffusione commerciale.
Tramite le incisioni si delinea una storia dell’opera, degli interventi subiti nel corso dei secoli e dell’importanza che le imprese del Bernini hanno costantemente mantenuto ma anche degli interessi commerciali, del gusto estetico e delle variabili ma costanti finalità delle traduzioni che le stamperie romane producevano.
La tesi si articola in un capitolo introduttivo alla tematica delle stampe di traduzione con una casistica delle incisioni poi trattate nel catalogo, un accenno alla personalità degli incisori e alle tecniche utilizzate e una breve storia degli stampatori a Roma dal Seicento . Il successivo catalogo si articola invece con una breve introduzione per ogni opera trattata(32 soggetti) seguita dalle relative schede delle stampe censite. In considerazione del numero delle stampe stesse(113), si è deciso di procedere per soggetto. Per l’impostazione della scheda si è fatto riferimento al volume a cura di Marina Carta sulle incisioni della collezione Apollonj Ghetti edito nel 2003.
La scheda si articola in una parte tecnica ed analitica in cui vengono riportate: la collocazione, la tecnica, le misure, la datazione, le indicazioni di responsabilità, le sottoscrizioni editoriali, le iscrizioni e le notizie sul libro, nel caso in cui la stampa faccia parte di un testo. Vi è infine una parte discorsiva relativa alla descrizione della stampa e alle notizie storico- critiche che la riguardano.
La ricerca ha dunque raccolto in una sorta di museo cartaceo le opere berniniane, scultoree e monumentali, disseminate per Roma offrendo un metodo di fruizione diverso ed alternativo complementare alla visione diretta delle opere.





news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news