LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovi modelli di gestione museale
ANTONELLA FLECCA (anto.flesh@libero.it)
UNIVERSITà DI TORINO
SCIENZE POLITICHE, AMMINISTRATIVO
Relatori: LUIGI BOBBIO

GESTIONE ORGANIZZATIVA MUSEALE, FONDAZIONI, MUSEO EGIZIO, TORINO

Dalla nascita delle prime collezioni pubbliche nel XVIII secolo l’istituzione museale non ha mai riscontrato l’interesse, il successo, il riconoscimento sociale di questi ultimi anni.

Testimonianze di questa nuova primavera del museo a livello internazionale sono osservabili con il fiorire di sempre nuove iniziative: istituzione di nuovi e particolari musei, testimoni del mutamento sociale e della maggiore attenzione rivolta alle aspettative del nuovo pubblico; riapertura di vecchie strutture finalmente rivalorizzate; arricchimento e diversificazione dei servizi offerti.

Contemporaneamente, viene percepita in maniera sempre maggiore, la necessità e l’opportunità di sperimentare nuovi modelli organizzativi più efficaci, efficienti e confacenti alle funzioni e specificità di queste istituzioni. Sono perciò al vaglio politico e istituzionale nuove formule e possibilità: la partecipazione dei privati al finanziamento delle iniziative culturali; il riconoscimento di una maggiore autonomia organizzativa, finanziaria, contabile; l’apertura al mercato per l’erogazione dei servizi offerti.

L’elaborazione del presente lavoro prevede uno studio articolato in tre filoni. Ad ognuno sarà dedicato un preciso capitolo.
Il primo capitolo consiste in un’introduzione al moderno concetto di museo, alla sua controversa evoluzione nel corso degli anni e in particolare il suo inscindibile legame con il peculiare ordinamento giuridico nazionale.
Il secondo capitolo è dedicato alla via italiana alla gestione dei musei. Viene presentata un’analisi puntuale e documentata delle varie forme di gestione delle strutture museali: dai modelli tradizionali alle nuove frontiere organizzative prospettate dalla recente nuova normativa in materia di beni culturali; dalla gestione pubblica ai più efficienti musei privati, individuando di volta in volta identità e differenze, problematiche e possibili prospettive. Attraverso il caso della Regione Umbria, ad esempio, è possibile comprendere concretamente le potenzialità che le reti museali offrono, osservando in azione le leve del cambiamento istituzionale, organizzativo e manageriale.
Il terzo filone di indagine restringe il campo alla prospettiva imprenditoriale: la gestione dei musei come aziende. Lo scopo è quello di analizzare come, pur mantenendo inalterata la tutela e rispettando le particolari caratteristiche del “bene museo”, è possibile raggiungere con successo ampliamenti delle dimensioni del business in termini di fatturato, occupazione, gradimento e interesse del pubblico fruitore.
Tale obiettivo potrebbe essere raggiunto dando ai beni culturali, e in particolare alle istituzioni museali, un carattere gestionale di tipo privatistico, favorendo l’iniziativa e il coinvolgimento dei privati a sostegno della cultura anche e soprattutto a livello amministrativo e gestionale.
In quest’ottica viene presentato il particolare caso del Museo Egizio di Torino, secolare vanto indiscusso della città ed ora vero e proprio laboratorio di sperimentazione per nuove forme collaborate di gestione museale nell’ottica del project financing, la finanza di progetto che convoglia fondi pubblici e privati in progetti comuni.

La “Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino” è il primo tentativo attuato in Italia di gestione mista dei beni culturali, dato il coinvolgimento del Ministero, degli Enti locali e di realtà del mondo privato. L’obiettivo, nelle parole dei promotori, è il rilancio di un’istituzione che già dispone di grande professionalità e di un’inestimabile patrimonio storico-scientifico e che è ora intenzionata a rendersi maggiormente fruibile ad un pubblico ancora più ampio.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news