LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Storia ed Iconografia dei Santi Pietro e Paolo a Roma
Dott. Brocco Fabio (broccofabio@libero.it)
Università degli studi Roma Tre
Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico, storico-artistico
Relatori: Prof Fabrizio Bisconti

La ricerca dedicata agli apostoli Pietro e Paolo punta l’attenzione alle origini e alle tradizioni su cui si innesta la Chiesa di Roma. Quest’ultima, da un punto di vista storico senza dubbio l’istituzione preminente durante i primi due millenni nel cristianesimo e negli ultimi decenni del Novecento in misura crescente protagonista anche sulla scena mondiale, si è sempre richiamata a Pietro e Paolo.
Questi due giudei, molto diversi tra loro per origine e formazione, non sono i primi seguaci di Gesù ad essere arrivati nella capitale, ma piuttosto i due apostoli (termine, derivato dal greco, che significa “inviati”) che proprio a Roma furono uccisi per essersi fatti annunciatori del nuovo messaggio, divenendo così martiri (cioè “testimoni”, con altro termine di origine greca) . I due martiri vengono così a costituire le due colonne portanti della Chiesa: Pietro per aver ricevuto “le chiavi del regno dei cieli” da Cristo risorto, Paolo per essere l’apostolo dei Gentili .
La progressiva importanza della comunità cristiana di Roma e la sua tendenza a presentarsi come esemplare, la inducono anzi ad enfatizzare in ogni modo la sua dipendenza da due figure che in modo diverso ma complementare appaiono decisive nelle origini cristiane e che sono poi rilevanti in modo assoluto negli sviluppi successivi del cristianesimo .
Il pellegrinaggio, che si sviluppa nei luoghi simboli del supremo sacrificio dei due Apostoli, è un modo per essere vivamente e fisicamente il più vicino possibile a coloro che, avendo vissuto la loro vita per Cristo ed essendo morti per il suo nome, possono intercedere presso il Padre. Il culto si basa infatti essenzialmente su invocazioni e richieste di intercessioni. I due Apostoli diventano così il tramite privilegiato per essere in Cristo e con Cristo e per ricevere l’aiuto essenziale per vivere la dura vita terrena e per ricevere i doni della salvezza .
Testimonianza di quanto detto sono i numerosi graffiti incisi sul muro della memoria , nella Basilica Apostolorum, dedicata poi a San Sebastiano, prima dell’edificazione delle due basiliche costantiniane al Vaticano e sulla via Ostiense .
Il popolo cristiano, per avere un rapporto sempre più vicino e confidenziale possibile con gli Apostoli, cerca, conserva e custodisce in Roma ogni testimonianza della loro presenza e del loro martirio, rendendone vivo il ricordo attraverso vari livelli di comunicazione. Esempio sono gli scritti come gli Atti e le Passioni dei due Apostoli, luoghi come il carcere Mamertino, spazi sacri come il Quo Vadis?, come San Pietro in Vincoli, come San Paolo alle Tre Fontane, come San Pietro in Montorio…
L’aspetto principale della venerazione degli Apostoli, in particolare per Pietro, è il riconoscere nella figura del Papa la continuità viva del mistero petrino. La successione continua dei pontefici è un flusso che tramanda nella storia il mandato ricevuto da Pietro da parte del Cristo risorto . Nella figura papale è Pietro stesso che parla e opera al popolo dell’unico Signore.
È dunque certo che Roma, come nei secoli addietro, continuerà ad essere al centro dell’itinerario della fede, della conversione e del perdono sulle orme dei martiri, principalmente sui due Principi degli Apostoli Pietro e Paolo, le colonne portanti della Chiesa.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news