LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Interrogazione a risposta in commissione 5-02033 [csd. Antro della Sibilla]
2014-01-30


Atto Camera
presentato da
BOSSA Luisa
testo di
Giovedì 30 gennaio 2014, seduta n. 163

  BOSSA. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo . — Per sapere – premesso che:
l'Antro della Sibilla è una straordinaria testimonianza archeologica dei Campi flegrei: una galleria artificiale di epoca greco-romana, rinvenuta a seguito degli scavi dell'antica città di Cuma; secondo l'archeologo Amedeo Maiuri l'Antro della Sibilla venne realizzato tra il VII ed il VI secolo a.C., mentre altri indicano il periodo della sua costruzione tra il X ed il IV secolo a.C.;
l'Antro della Sibilla, secondo la mitologia, era il luogo nel quale risiedeva la Sibilla Cumana, che da lì dispensava i suoi oracoli e viene citato così nell'Eneide di Virgilio; alcuni studiosi hanno ipotizzato che si trattasse semplicemente di una struttura militare con scopo difensivo;
l'antro è interamente scavato nel tufo e richiama l'attenzione di migliaia di appassionati e turisti che accorrono da tutto il mondo per visitare uno dei luoghi più noti e suggestivi del patrimonio archeologico italiano;
secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino nei giorni scorsi, l'antro presenta crepe e vistose fenditure in molti tratti della galleria di tufo; una situazione preoccupante che ha indotto la soprintendenza a puntellare con speciali armature di legno alcune parti;
da alcune pareti si sarebbero staccati anche frammenti di tufo, e la circostanza ha indotto a procedere ad indagini statiche più approfondite;
in realtà già nel gennaio del 2012 ci fu un primo allarme sulla tenuta statica dell'Antro della Sibilla; in quella occasione, infatti, la parte iniziale dell'antro fu interdetta alle visite e delimitata da nastri segnaletici; dal soffitto, infatti, si staccarono pezzi di tufo; furono avanzate preoccupazioni per eventuali nuovi crolli e fu realizzato un progetto di consolidamento che però non sarebbe mai partito del tutto a causa della mancanza di fondi;
le crepe e le piccole frane di questi giorni hanno rilanciato l'allarme e ne hanno amplificato la portata, dal momento che i nuovi eventi riguardano altre zone rispetto a quelle di due anni fa;
grande è la preoccupazione per il destino di un'area archeologica di pregio e di valore unico per il nostro Paese;
una situazione simile di abbandono riguarda anche la Grotta della Sibilla, che si trova sulle sponde del lago d'Averno; secondo quanto riportato sempre dal quotidiano Il Mattino, l'antico anfratto scavato nel tufo per volontà del generale Agrippa, versa in condizioni di totale degrado; è di proprietà privata ma viene resa visitabile solo quando l'anziano custode ha la possibilità di farlo; il risultato è che a volte i turisti si ritrovano la strada sbarrata e non vi possono accedere –:
se sia a conoscenza di quanto sopra esposto, e se il Governo intenda promuovere, e quali, iniziative a tutela dell'Antro della Sibilla di Cuma (Napoli), per difenderlo dal rischio di nuovi crolli e frane e, nell'insieme, a tutela di tutto lo straordinario patrimonio archeologico dei Campi flegrei. (5-02033)



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news