LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Progetto di legge: Disposizioni per l' assunzione da parte del Ministero per i beni e le attivita' culturali del personale con contratto di lavoro a tempo determinato
2003-02-14

SENATO DELLA REPUBBLICASENATO DELLA REPUBBLICA



XIV LEGISLATURA




N. 2009





DISEGNO DI LEGGE


diniziativa del senatore SCALERA


COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 FEBBRAIO 2003





Disposizioni per lassunzione da parte del Ministero per i beni e le attivit culturali del personale con contratto di lavoro a tempo determinato





Onorevoli Senatori. Negli ultimi anni il Ministero per i beni e le attivit culturali ha assunto molte persone con contratti di lavoro a tempo determinato. Nel complesso, questo personale stato assunto a tempo determinato ai sensi dellarticolo 8, comma 7, del decreto-legge 30 gennaio 1998, n. 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 marzo 1998, n. 61, e successive modificazioni, dellarticolo 22, comma 5, della legge 23 dicembre 1998, n. 448, e dellarticolo 1, comma 1, della legge 16 dicembre 1999, n. 494.


In particolare, lintervento stato giustificato per fare fronte allevento giubilare del 2000 e altre unit di lavoro sono state assunte sempre a tempo determinato par-time (ai sensi della legge 27 dicembre 1997, n. 449), al fine di assicurare lapertura quotidiana, con orario prolungato, di musei, gallerie, aree archeologiche, biblioteche e archivi di Stato, un ampio settore culturale che riveste per lo Stato italiano un ruolo di notevole rilevanza sociale ed economica.

La politica fin qui perseguita dal Ministero per i beni e le attivit culturali ha positivamente determinato un incremento di visitatori e di introiti che nel quadriennio 1997-2000 ha davvero raggiunto risultati eccezionali, grazie anche agli orari prolungati e serali, possibili per la presenza di tale personale, che ha offerto un servizio efficiente, di guida e di accoglienza, per i visitatori italiani e stranieri, con un livello di qualificazione professionale elevato. Infatti, i musei dove sono stati impiegati tali lavoratori osservano tutti un orario di apertura di almeno undici ore giornaliere, per almeno sei giorni a settimana. Nellarco del triennio 1997-1999 nei musei italiani si registrato un incremento del numero dei visitatori: dai 27 milioni del 1997 ai 27.648.000 del 1998, agli oltre 28 milioni del 1999. Gli incassi vanno dai 109 miliardi di lire del 1997, ai 126 miliardi di lire del 1998 e i 130 miliardi di lire del 1999, con una crescita percentuale superiore al 10 per cento su base annua. Tale andamento ha avuto un ulteriore picco nellanno 2000. Il successo che ha coronato lazione del Ministero ha per, adesso, lurgenza di dotarsi di risorse aggiuntive non solo per ripianare i vuoti di organico creatisi con i prepensionamenti ma soprattutto per fare fronte alle nuove aperture di siti museali ed espositivi.

Gli addetti ai servizi di vigilanza, inoltre, sono oggi in termini assoluti inferiori a quelli del 1990, un dato che diventa ancora pi significativo se lo confrontiamo con i numeri dei visitatori dei nostri maggiori musei, tenuto altres conto del fatto che ci sono musei e collezioni sconosciuti o ignorati dal grande pubblico e che meriterebbero, invece, di essere adeguatamente valorizzati.

Questi lavoratori diventano, dunque, una risorsa umana indispensabile per continuare a garantire unopportuna apertura dei siti culturali italiani e per consolidare ed estendere queste esperienze che si sono dimostrate altamente positive per lintero sistema dei beni culturali. Per questa ragione, con una recente normativa (legge 28 dicembre 2001, n. 448), stata prevista una nuova proroga fino al 31 dicembre 2002 per i lavoratori in questione che, altrimenti, avrebbero cessato la loro prestazione il 31 dicembre scorso.

Onde evitare una eterna precarizzazione di tali lavoratori, e tenuto conto della necessit di dotare il Ministero di tali risorse umane, si propone con il presente disegno di legge di stabilizzare il rapporto di lavoro di questi lavoratori, trasformandolo da rapporto di lavoro a tempo determinato a rapporto di lavoro a tempo indeterminato.





DISEGNO DI LEGGE



Art. 1.


(Personale a tempo determinato
del Ministero per i beni e le attivit
culturali)


1. Anche al fine di fare fronte alle esigenze di apertura quotidiana con orari prolungati di musei, gallerie, aree archeologiche, biblioteche e archivi di Stato, a decorrere dal 1 gennaio 2003 il Ministero per i beni e le attivit culturali autorizzato a procedere alla trasformazione dei rapporti di lavoro del personale gi assunto a tempo determinato di cui allarticolo 34 della legge 28 dicembre 2001, n. 448.


2. Ai fini di cui al comma 1 del presente articolo, le procedure concorsuali previste dallarticolo 4-bis del decreto-legge 20 maggio 1993, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 luglio 1993, n. 236, sono assimilate alle procedure concorsuali gi espletate dal personale di cui allarticolo 22, comma 5, della legge 23 dicembre 1998, n. 448. La trasformazione del rapporto di lavoro del personale di cui al comma 1 avviene sulla base delle disponibilit organiche ed anche in soprannumero.



Art. 2.


(Copertura finanziaria)


1. Agli oneri derivanti dallattuazione della presente legge, valutati in 0,5 milioni di euro a decorrere dal 2003, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2003-2005, nellambito dellunit previsionale di base di parte corrente Fondo speciale, dello stato di previsione della spesa del Ministero delleconomia e delle finanze, per lanno 2003, allo scopo parzialmente utilizzando gli accantonamenti relativi al Ministero per i beni e le attivit culturali ed al Ministero delleconomia e delle finanze.


2. Il Ministro delleconomia e delle finanze autorizzato ad apportare, con proprio decreto, le occorrenti variazioni di bilancio.


http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=14&id=00066342&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONE


news

16-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news