LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione del Senato - seduta n. 228 del 24 settembre 2003 (Disposizioni in materia di interventi.... e Arcus)
2003-09-24

ISTRUZIONE PUBBLICA, BENI CULTURALI (7a)



MERCOLEDÌ 24 SETTEMBRE 2003

228a Seduta



Presidenza del Presidente
ASCIUTTI



IN SEDE DELIBERANTE



(2213-B) ASCIUTTI ed altri. - Disposizioni in materia di interventi per i beni e le attivita' culturali, lo sport, l' universita' e la ricerca e costituzione della Societa' per lo sviluppo dell' arte, della cultura e dello spettacolo - ARCUS Spa, approvato dal Senato e modificato dalla Camera dei deputati

(2444) Antonio BATTAGLIA - Interventi a favore della Scuola di cartapesta di Termini Imerese
(Discussione congiunta e approvazione del disegno di legge n. 2213-B. Assorbimento del disegno di legge n. 2444.)



Riferisce alla Commissione la senatrice BIANCONI, la quale illustra anzitutto le modificazioni apportate dalla Camera dei deputati al disegno di legge n. 2213-B, già approvato dal Senato, osservando che la spesa autorizzata per gli anni 2003-2005 risulta essere quasi doppia rispetto a quella disposta dal Senato.

Inoltre, dà conto delle modifiche apportate all'articolo 2, istitutivo della Società per lo spettacolo dell'arte, della cultura e dello spettacolo (ARCUS), la quale sostituisce la Società italiana per i beni culturali (SIBEC) e costituisce uno strumento operativo che, attraverso procedure più snelle, consentirà un uso più efficace delle risorse finanziarie acquisite. Al riguardo, la Camera dei deputati ha anzitutto specificato che fra i compiti della stessa vi è quello di realizzare interventi di restauro e recupero dei beni culturali. Ha altresì previsto che detta Società debba operare nel rispetto delle funzioni costituzionali delle regioni e degli enti locali. Infine ha approvato un emendamento che impone al Ministro per i beni e le attività culturali di presentare ogni anno al Parlamento una relazione sull'attività svolta dall'ARCUS.

Ella ricorda altresì che in allegato al disegno di legge è stata inserita la tabella A, nella quale sono elencati gli interventi di cui si autorizza la spesa.

La relatrice dà indi conto del disegno di legge n. 2444, d'iniziativa del senatore Antonio Battaglia, recante interventi a favore della Scuola di cartapesta di Termini Imerese, abbinato al disegno di legge n. 2213-B in quanto relativo ad interventi compresi nella Tabella A.
Ella illustra poi i seguenti ordini del giorno da lei presentati:


0/2213-B/1/7

BIANCONI, relatrice


"La 7a Commissione del Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2213-B, recante disposizioni in materia di interventi per i beni e le attività culturali, lo sport, l'università e la ricerca, e costituzione della società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo - ARCUS S.p.A.

considerato che

l'opera lirica rappresenta, nel mondo, il bene culturale italiano più facilmente riconoscibile, testa di ponte fin nelle terre più lontane dell'arte, della cultura ed in molti casi addirittura della lingua del nostro Paese,
all'interno di questo prezioso patrimonio nazionale una posizione di grande rilievo occupano la figura e l'opera di Giacomo Puccini, la cui musica si connota per l'evoluzione in senso europeo atteso che essa, pur restando di stretta tradizione italiana, per la prima volta osserva e riflette tutte le esperienze che si compiono oltre il confine della scuola nazionale,
questi fattori, insieme alla comunicabilità e costante attualità dei contenuti, hanno contribuito a rendere le opere pucciniane tra le più amate e le più rappresentante nel mondo,
in occasione di anniversari e circostanze celebrative, sono stati istituiti appositi comitati per promuovere iniziative mirate all'approfondimento dei valori musicali e drammaturgici di grandi compositori della nostra storia (Rossini, Donizetti, Bellini e Verdi),
nei prossimi anni ricorreranno importanti anniversari per la vita e l'opera di Giacomo Puccini (nel 2004 il centenario della prima rappresentazione della "Madama Butterfly", una delle sue opere più universalmente amate, avvenuta al teatro alla Scala di Milano il 7 febbraio 1904; nel 2008 il 150° anniversario della nascita, avvenuta il 22 dicembre 1858 a Lucca),

si presenta pertanto l'occasione giusta ed opportuna per celebrare la figura di Giacomo Puccini promuovendo un complesso di celebrazioni di ampio respiro articolato in più anni, che si sviluppi in Italia e all'estero e che valorizzi i luoghi che Puccini amò profondamente e che ispirarono la sua creatività (in particolare Pescaglia, luogo d'origine della famiglia; Lucca, dove divenne adulto ed ebbe la prima formazione artistica; Torre del Lago, ove trascorse gli anni della maturità),

impegna il Governo a istituire un Comitato nazionale per le celebrazioni pucciniane al fine di promuovere in Italia e all'estero, nell'arco del quinquennio 2004-2008, la figura e l'opera di Giacomo Puccini attraverso una serie di iniziative e manifestazioni di alto profilo che valorizzino la portata del contributo di questo grande italiano al patrimonio culturale universale con particolare attenzione ai luoghi dove visse e che ispirarono la sua opera."



0/2213-B/2/7

BIANCONI, relatrice


"La 7a Commissione del Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2213-B, recante disposizioni in materia di interventi per i beni e le attività culturali, lo sport, l'università e la ricerca, e costituzione della società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo - ARCUS S.p.A.
con riferimento all'intervento n. 79 di cui alla Tabella A allegata al disegno di legge,
impegna il Governo a destinare il contributo al Ministero per i beni e le attività culturali, in quanto soggetto proprietario della Rocca Pia di Tivoli".



0/2213-B/3/7

BIANCONI, relatrice


"La 7a Commissione del Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2213-B, recante disposizioni in materia di interventi per i beni e le attività culturali, lo sport, l'università e la ricerca, e costituzione della società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo - ARCUS S.p.A.
con riferimento all'intervento n. 82 di cui alla Tabella A allegata al disegno di legge,
impegna il Governo a destinare il contributo, oltre che all'informatizzazione dei Musei dell'olio e del vino di Torgiano, anche all'ammodernamento dei Musei stessi".


Quanto all'ordine del giorno n. 1, che riguarda l'opera lirica, ed in particolare la figura di Giacomo Puccini, si richiede l'impegno del Governo a sostenere le celebrazioni pucciniane, al fine di promuovere in Italia e all'estero la figura e l'opera del Maestro. Si tratta di iniziative particolarmente opportune in vista del 2004, anno in cui cadrà il centenario della prima rappresentazione della "Madame Butterfly", e del 2008, anno in cui cadrà il 150° anniversario della sua nascita.

Con riferimento all'ordine del giorno n. 2, relativo all'intervento n. 79 della tabella A, esso è volto ad impegnare il Governo a destinare il contributo al Ministero per i beni e le attività culturali, in quanto soggetto proprietario della Rocca di Tivoli.

Infine, con l'ordine del giorno n. 3, concernente l'intervento n. 82, si intende impegnare il Governo a destinare il finanziamento, oltre che per l'informatizzazione dei Musei dell'olio e del vino di Torgiano, anche per l'ammodernamento dei Musei stessi.


Conclusivamente, la relatrice invita ad adottare come testo base il disegno di legge n. 2213-B.


Conviene la Commissione.


La senatrice PAGANO presenta a sua volta il seguente ordine del giorno che rinuncia ad illustrare:


0/2213-B/4/7

PAGANO


"La 7a Commissione del Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2213-B, recante disposizioni in materia di interventi per i beni e le attività culturali, lo sport, l'università e la ricerca, e costituzione della società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo - ARCUS S.p.A
considerato che

nella Tabella A allegata al disegno di legge al n. 86, è prevista l'istituzione, presso il Ministero per i beni e le attività culturali, di un Fondo in favore dell'editoria per ipovedenti e non vedenti, finalizzato alla concessione di contributi per l'adeguamento delle strutture delle case editrici che svolgono in particolare attività di stampa di testi in caratteri idonei alla lettura degli ipovedenti;

l'attività di stampa per uso degli ipovedenti allo stato attuale viene prevalentemente svolta da enti ed istituzioni che operano, senza fine di lucro, nel settore della minorazione visiva, e solo in minima parte da case editrici tradizionali;

la realizzazione di testi accessibili agli ipovedenti consiste spesso nella rielaborazione, in formati adatti, anche personalizzati;

ritenuto che di ciò debba essere tenuto conto in sede di distribuzione dei contributi, interpretando la norma in modo coerente con le sue finalità;

impegna il Ministro per i beni e le attività culturali ad una interpretazione normativa che, coerente con la reale volontà del legislatore, consenta l'attribuzione dei suddetti contributi in equa misura alle case editrici e agli enti ed istituzioni che, senza fine di lucro, producono e rielaborano testi in formato, anche personalizzato, utilizzabile da ipovedenti".


Su tale ordine del giorno la relatrice BIANCONI si esprime in senso favorevole, auspicando che il Governo lo accolga come raccomandazione.


Ha quindi la parola il sottosegretario BONO, il quale sottolinea anzitutto l'importanza del disegno di legge che la Commissione si appresta ad approvare. Si tratta infatti di un'iniziativa parlamentare, peraltro sin dall'inizio sostenuta dal Governo, che reca provvedimenti di spesa effettivamente richiesti dal territorio e norme volte a risolvere alcune questioni di estremo rilievo.

In particolare, si sofferma sull'istituzione dell'ARCUS, che consente di dare attuazione all'iniziativa governativa diretta a riservare una quota del 3 per cento degli importi stanziati per le infrastrutture, per interventi a favore dei beni culturali. Si tratta in effetti di uno strumento operativo che presenta una struttura agile, in grado di realizzare, nel modo più efficiente, tali interventi.

Passando agli ordini del giorno, egli accoglie pienamente gli ordini del giorno nn. 1, 2 e 3 della relatrice. Quanto all'ordine del giorno n. 4, presentato dalla senatrice Pagano, egli dichiara di accoglierlo come raccomandazione.



Poiché nessuno chiede di intervenire né di fissare un termine per gli emendamenti, si passa all'esame del disegno di legge n. 2213-B, assunto quale testo base, così come modificato dalla Camera dei deputati.


Dopo che il PRESIDENTE ha accertato la presenza del numero legale ai sensi dell'articolo 30, comma 2, del Regolamento, la Commissione approva l'articolo 1, che, nel testo modificato dalla Camera dei deputati, sostituisce gli articoli 1 e 2 del testo licenziato dal Senato.


Si passa all'esame dell'articolo 2 (articolo 3 del testo licenziato dal Senato).


Per dichiarazione di voto favorevole interviene la senatrice MANIERI, la quale esprime vivo ringraziamento al Governo, alla relatrice e, soprattutto, al presidente Asciutti che, nel corso della discussione del disegno di legge in prima lettura, si fece promotore di un emendamento volto a recepire l'esigenza di valorizzazione del barocco leccese.


La Commissione accoglie quindi l'articolo 2, come modificato dalla Camera dei deputati.


Il PRESIDENTE ricorda che la Camera non ha apportato modifiche all'articolo 3 (articolo 4 nel testo licenziato dal Senato).


Concluso quindi l'esame dell'articolato, si passa alla votazione del disegno di legge nel suo complesso.


In sede di dichiarazione di voto ha la parola il senatore BRIGNONE, il quale, pur dichiarandosi complessivamente favorevole al provvedimento, esprime le proprie perplessità per il carattere di transitorietà e contingenza degli interventi ivi recati. Osserva in particolare che si tratta di un provvedimento omnibus, peraltro già utilizzato sin dalla precedente maggioranza, per finanziare interventi, peraltro legittimi, in modo tuttavia diversificato, in settori diversi e che finisce con il vincolare parte del bilancio pubblico per il triennio 2003-2005.
Oltretutto, si destinano risorse a iniziative senza prima verificare che le stesse non beneficino già di altre fonti di finanziamento (come ad esempio quelle derivanti dalla quota dell'otto per mille dell'IRPEF a gestione statale).
Quanto poi agli interventi per iniziative nella regione siciliana, egli osserva che rischia di venire meno il rispetto dell'autonomia che la regione gode per la gestione dei beni culturali.
Sostiene di contro l'opportunità che, in futuro, tali interventi siano inseriti nell'ambito di una seria programmazione, che tenga effettivamente conto delle necessità nazionali, nonché delle risorse disponibili.


Il senatore MONTICONE dichiara a sua volta il voto favorevole a nome del Gruppo Margherita – DL – L'Ulivo. Ritiene tuttavia opportuno sottolineare, in riferimento all'ARCUS, l'importanza che tale società dovrà svolgere per un'effettiva valorizzazione nella programmazione degli interventi che porrà in essere.
Inoltre, pur non mettendo in dubbio la validità degli interventi previsti dal disegno di legge, esprime tuttavia la propria perplessità sulla modalità di distribuzione "a pioggia" dei finanziamenti. Sarebbe stato piuttosto opportuno identificare gli interventi più urgenti e, magari, concentrare su questi maggiori risorse. Conviene quindi con il senatore Brignone sull'opportunità di prevedere, per il futuro, un'effettiva programmazione di tali interventi di spesa.


Il senatore ANTONIO BATTAGLIA, nel preannunciare voto favorevole del Gruppo Alleanza Nazionale, esprime vivo apprezzamento per il provvedimento in esame che consente al Parlamento di dare effettiva risposta alle richieste provenienti dal territorio.


La Commissione approva infine il disegno di legge n. 2213-B nel suo complesso, come modificato dalla Camera dei deputati, con conseguente assorbimento del disegno di legge n. 2444.




http://www.senato.it/Commissioni/Comm07/home2.htm


news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news