LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Camera - seduta del 20 ottobre 2004 (legge finanziaria- allegati II parte)
2004-10-20

Conseguentemente dopo l'articolo 36 aggiungere il seguente:
Art. 36-bis. - (Imposta addizionale sugli autoveicoli di tipo Sport utility veicles). - 1. A decorrere dal 10 gennaio 2005 dovuta una imposta addizionale erariale, pari ad una somma compresa tra i 1.000 ed i 10.000 euro, sul possesso di un autoveicolo del tipo Sport utilily vehicles. L'imposta dovuta all'atto della prima immatricolazione anche se relativa ad autoveicoli provenienti da altro Stato.
2. Il Ministro dell'economia e delle finanze, sentito il Ministro dei trasporti e della navigazione, con proprio decreto, entro 30 giorni dall'entrata in vigore della presente legge, stabilisce le caratteristiche degli autoveicoli definiti come Sport utility vehicles e le relative imposte addizionali per categorie di veicoli classificati in base alle emissioni prodotte dai relativi motori, alla cilindrata ed alle dimensioni, al fine di ottenere un gettito annuale non inferiore a 50 milioni di euro.
3. L'imposta deve essere corrisposta all'ufficio del registro territorialmente competente, in base al domicilio fiscale del soggetto nel cui interesse richiesta l'immatricolazione, anteriormente alla presentazione della richiesta stessa. Gli uffici della direzione generale della motorizzazione civile e dei trasporti in concessione non possono provvedere sulle richieste n rilasciare la relativa carta di circolazione senza che sia stata prodotta l'attestazione dell'avvenuto pagamento dell'imposta.
5310-bis/VII/27. 04.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.


Dopo l'articolo 27, aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - Per consentire la partecipazione degli enti pubblici di ricerca a progetti d ricerca internazionale ed in particolare europei stanziata la somma di 50 milioni di euro per le annualit 2005, 2006, 2007.
2.Con successivo decreto ministeriale, sentite le commissioni parlamentari, sono definiti i criteri attuativi.


Conseguentemente alla Tabella A, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 50.000;
2006: - 50.000;
2007: - 50.000.
5310-bis/VII/27. 05.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.

Dopo l'articolo 27, aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - 1. Per consentire la partecipazione degli enti pubblici di ricerca a progetti di ricerca internazionale ed in particolare europei stanziata la somma di 50 milioni di euro per le annualit 2005, 2006 e 2007.
2.Con successivo decreto ministeriale, sentite le commissioni parlamentari, sono definiti i criteri attuativi.


Conseguentemente alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni:
2005: - 50.000;
2006: - 50.000;
2007: - 50.000.
5310-bis/VII/27. 11.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.
Dopo l'articolo 27, aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - Al fine di realizzare progetti di ricerca e sperimentazione per l'utilizzo della rete elettrica come sistema di trasmissione in larga banda e ridurre il digital divide autorizzata la spesa di 10 milioni di euro. Con decreti del Ministro delle attivit produttive sono definiti criteri e procedure entro sessanta giorni dall'approvazione della presente legge.


Conseguentemente, alla Tabella C, voce Ministero dell'economia e delle finanze, Legge 469 del 1978, Riforma di alcune norme di contabilit generale dello Stato in materia di bilancio - Art. 9-ter, Fondo di riserva per le autorizzazioni di spesa alla leggi permanenti di natura corrente (4.1.5.2 - Altri fondi di riserva - cap. 3003), apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/27. 06.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.

Dopo l'articolo 27 aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - Per assicurare la diffusione della banda larga nelle zone territoriali pi svantaggiate autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per il triennio 2004-2006 per finanziare la partecipazione dell'ASI al progetto europeo per un sistema speciale di telecomunicazioni finalizzato alla riduzione del digital divide.


Conseguentemente alla Tabella C, voce Ministero dell'economia e delle finanze, Legge 469 del 1978, Riforma di alcune norme di contabilit generale dello Stato in materia di bilancio - Art. 9ter, Fondo di riserva per le autorizzazioni di spesa alla leggi permanenti di natura corrente (4.1.5.2 - Altri fondi di riserva - cap. 3003), apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/27. 07.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.

Dopo l'articolo 27, aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - (ENAV e ASI). - 1. Le quote versate all'ENAV e all'ASI ai sensi della legge n. 10 del 2001 non ancora impegnate alla data di entrata in vigore della presente legge sono assegnate per met di nuovo all'ASI per l'esercizio 2005 e per l'altra met al fondo di incentivazione industriale del Ministero delle attivit produttive, entro il 28 febbraio 2005, con le procedure di cui al comma 2 per l'esecuzione di progetti di ricerca, di formazione, di sviluppo applicativo e di realizzazione di infrastrutture tecnologiche aventi le finalit indicate dal programma Perseus dell'ASI ed in particolare:
a) rendere pi competitive le aziende italiane nell'assegnazione dei contratti del programma Galileo Sat dell'ESA;
b) realizzazione incubatori per imprese che intendono produrre servizi basati sull'infrastruttura satellitare Galileo;
c) promuovere l'attivit delle piccole e medie imprese tramite bandi mirati nel campo della ricerca e sviluppo del settore spaziale;
d) promuovere programmi di ricerca di base e applicata nel settore spaziale;
e) sostenere attivit di formazione professionale e di alta formazione nel settore;
f) realizzazione del centro di simulazione delle certificazioni del segnale del sistema Galileo;
g) realizzazione delle infrastrutture che rafforzino la candidatura italiana per la sede dell'Agenzia europea di navigazione satellitare.

2. I criteri di ripartizione dei fondi di cui al comma precedente sono definiti con decreto ministeriale sentito il parere delle competenti commissioni parlamentari. I fondi sono assegnati con procedure concorsuali sulla base della qualit dei progetti presentati.
5310-bis/VII/27. 08.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso.

Dopo l'articolo 27, aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - (Istituto nazionale per la fisica della materia). - 1. Per consentire all'Istituto nazionale per la fisica della materia di proseguire le attivit di integrazione tra ricerca, universit e mondo produttivo e di rafforzare la presenza italiana nell'ambito europeo della fisica della materia, la dotazione dell'Istituto aumentata di 10 milioni per ciascuna annualit del 2005 al 2007.
2. Gli adempimenti previsti dall'articolo 23, comma 2, del decreto legislativo n. 127 del 2003 sono rinviati al 2008.


Conseguentemente alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/27. 09.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso.

Dopo l'articolo 27 aggiungere il seguente:
Art. 27-bis. - (Istituto nazionale per la fisica della materia). - 1. Per consentire all'Istituto nazionale per la fisica della materia di proseguire le attivit di integrazione tra ricerca, universit e mondo produttivo e di rafforzare la presenza italiana nell'ambito europeo della fisica della materia la dotazione dell'Istituto aumentata di 10 milioni per ciascuna annualit del 2005 al 2007.
2. Gli adempimenti previsti dall'articolo 23, comma 2, del decreto legislativo n. 127 del 2003 sono rinviati al 2008.


Conseguentemente alla tabella C, voce Ministero dell'economia e delle finanzedecreto legislativo 300 del 1999 - Art. 70, comma 2, - Agenzia delle entrate, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/27. 010.Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso.


ART. 29.

Dopo il comma 9, aggiungere il seguente:
9-bis. L'articolo 8, comma 4, della legge n. 370 del 1999 non si applica al personale gi impiegato dalla pubblica amministrazione che, nel periodo compreso tra il 1o gennaio 1994 e il 26 ottobre 1999, sia stato assunto nei ruoli dei professori e ricercatori universitari, al quale sia stato attribuito un assegno personale non riassorbibile e non rivalutabile, e che non abbia diritto al riconoscimento di alcun servizio prestato in precedenza.

Conseguentemente, dopo l'articolo 37, aggiungere il seguente:
Art. 37-bis. - (Ripristino dell'imposta di successione sui grandi patrimoni). - 1. L'articolo 13 e il comma 1 dell'articolo 14 della legge 18 ottobre 2001, n. 383, sono abrogati.
5310-bis/VII/29. 4.Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.
Dopo il comma 9, aggiungere il seguente:
9-bis. autorizzata la spesa di 110 milioni per l'anno 2005 come contributo straordinario al Consiglio nazionale delle ricerche per la prosecuzione delle attivit, secondo il programma pluriennale vigente, nonch degli obblighi derivanti da attivit internazionali. All'onere derivante dall'attuazione della disposizioni di cui al presente comma, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2005-2007, nell'ambito dell'unit previsionale di base di conto capitale Fondo speciale dello stato di previsione del Ministero dell'Economia e delle Finanze per l'anno 2005, allo scopo utilizzando l'accantonamento relativo al Ministero dell'economia e delle finanze.
5310-bis/VII/29. 5.Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Bambale.

Dopo il comma 9, aggiungere il seguente:
10. Per interventi straordinari di edilizia universitaria finalizzati al decongestionamento disposto uno stanziamento aggiuntivo di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2005, 2006 e 2007 in favore del Polo di Lecco.
Conseguentemente, alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 50.000;
2006: - 50.000;
2007: - 50.000.
5310-bis/VII/29. 6.Rusconi, Colasio.


ART. 36.
Al comma 17, sostituire le parole: 500 milioni con le seguenti: 700 milioni.
Conseguentemente, dopo il comma 45, aggiungere i seguenti:
46. A partire dall'anno 2005, per le piccole e medie imprese operanti sul territorio nazionale, escluso dalla base imponibile dell'imposta regionale sulle attivit produttive (IRAP) il costo del lavoro di personale addetto alle attivit di ricerca e innovazione tecnologica.
47. Le minori entrate per le regioni derivanti dal comma precedente sono compensate dal Ministro dell'economia e delle finanze mediante corrispondente incremento dei trasferimenti erariali alle regioni medesime.

Conseguentemente, dopo l'articolo 37, inserire i seguenti:
Art. 37-bis. - (Ripristino dell'imposta di successione sui grandi patrimoni). - 1. L'articolo 13 ed il comma 1 dell'articolo 14 della legge 18 ottobre 2001, n. 383, sono abrogati.
Art. 37-ter. - (Superalcolici). - 1. A decorrere dal 1o gennaio 2005 la tassa sui superalcolici aumentata del 5 per cento.
5310-bis/VII/36. 1.Colasio, Grignaffini, Chiromonte, Carli, Buffo, Capitelli Giulietti, Lolli, Martella Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.


Al comma 17, sostituire le parole: 500 milioni con le seguenti: 700 milioni.

Conseguentemente, dopo il comma 45, aggiungere il seguente:
45-bis. istituita la Giornata nazionale della Ricerca Scientifica che, ogni anno, coinvolge docenti, ricercatori, imprese e istituzioni, intenti a comunicare all'opinione pubblica i valori della scienza e della tecnologia con i seguenti obiettivi:
a) l'individuazione di grandi progetti di ricerca di livello nazionale, nel numero massimo di quindici, al cui sostegno concorrono, tra l'altro, donazioni volontarie, a tal scopo estendendo la destinazione dell'otto per mille delle imposte sul reddito delle persone fisiche;
b) il coordinamento delle attivit nazionali in tutti i settori scientifici e tecnologici, compresi i settori e le discipline trasversali, valutando la possibilit di razionalizzare i meccanismi di gestione e di valutazione dei diversi Fondi per il sostegno della ricerca e dell'innovazione, riconducendoli ad una logica unitaria individuando una struttura su cui far confluire ed integrare competenze e risorse;
c) la graduale eliminazione dell'imposta regionale sulle attivit produttive (IRAP), con prioritaria e progressiva esclusiva dalla base imponibile del costo del lavoro del personale addetto alle attivit di ricerca e innovazione;
d) l'approvvigionamento di fonti di finanziamento pi stabili e indipendenti dal complesso processo decisionale delle singole leggi Finanziarie, destinando al finanziamento di grandi progetti di ricerca nazionale il gettito dell'imposta sul consumo dei tabacchi ovvero facendo affluire ad appositi capitoli di spesa del Ministero dell'istruzione, dell'Universit e della Ricerca una quota dei proventi delle sanzioni amministrative per infrazioni al divieto di fumare, di cui all'articolo 23 della presente legge;
e) il contributo delle Fondazioni bancarie al processo di finanziamento della ricerca di base, vincolando almeno il 20 per cento del totale delle risorse erogate dalle Fondazioni a soggetti terzi per iniziative di vario titolo, destinandolo direttamente a progetti e attivit di ricerca;
f) l'istituzione, all'interno della Giornata nazionale della Ricerca Scientifica, del Premio Nazionale per l'innovazione per il quale possono concorrere le societ di nuova costituzione di atenei o enti pubblici di ricerca (spin-off), prevedendo per la societ vincitrice l'esenzio degli oneri sociali per tutti gli addetti alla ricerca per un periodo di cinque anni dalla data di creazione dell'impresa.
5310-bis/VII/36. 3. Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

Al comma 17, sostituire le parole: 500 milioni con le seguenti: 600 milioni.

Conseguentemente, dopo il comma 45, aggiungere il seguente:
46. Al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all'articolo 3, comma 3, dopo le parole: nonch delle organizzazione non lucrative di utilit sociale (ONLUS) sono aggiunte le seguenti parole: e delle Universit, degli Enti pubblici di ricerca;
b) all'articolo 10, comma 1, inserito il seguente numero: 20-bis) le prestazioni inerenti ad attivit di ricerca effettuate da, e a favore delle, Universit cd Enti pubblici di ricerca.
5310-bis/VII/36. 4. Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

Al comma 17, sostituire le parole: 500 milioni con le seguenti: 600 milioni.

Conseguentemente, dopo il comma 45, aggiungere il seguente:
46. All'articolo 65, comma 2, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sostituire la lettera c) con la seguente:
c) le erogazioni liberali fatte a favore di Universit, di Istituti di Istruzione Universitaria e della Fondazioni Universitarie, per un ammontare complessivamente non superiore al 5 per cento del reddito d'impresa dichiarato;.
5310-bis/VII/36. 5. Grignaffini, Colasio, Chiaromonte, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.
Dopo il comma 45, aggiungere il seguente:
45-bis. Le dotazioni da iscrivere nel Fondo ordinario per gli enti e istituzioni di ricerca, previsto dal decreto legislativo 5 giugno 1998, n. 204, la cui quantificazione rinviata alla legge finanziaria, a partire dal 1o gennaio 2006, sono indicate nella Tabella D allegata alla relativa legge Finanziaria. Il Ministro dell'economia e delle finanze autorizzato ad apportare le opportune modifiche di bilancio.
5310-bis/VII/36. 2. Colasio, Bimbi, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

TAB. A.

Alla Tabella A, ridurre gli importi relativi a tutte le voci del 15 per cento per ciascuno degli anni 2005, 2006 e 2007, al netto delle regolazioni debitorie.

Conseguentemente:
alla Tabella C, voce Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca, legge n. 537 del 1993, - articolo 5, comma 1: spese per il funzionamento delle universit, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 700.000;
2006: + 700.000;
2007: + 700.000;

Dopo l'articolo 37, aggiungere i seguenti:
Art. 37-bis - (Ripristino dell'imposta di successione sui grandi patrimoni) - 1. L'articolo 13 e il comma 1 dell'articolo 14 della legge 18 ottobre 2001, n. 383, sono abrogati.
Art. 37-ter. - (Superalcolici) - 1. A decorrere dal 1o gennaio 2005, la tassa sui superalcolici aumentata del 13 per cento.
5310-bis/VII/Tab. A. 13. Colasio, Grignaffini, Titti De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.


Alla Tabella A, apportare le seguenti variazioni:
voce: Ministero del lavoro e delle politiche sociali:
2005: - 52.291;
2006: - 52.291;
2007: - 52.291;
voce: Ministero dell'interno:
2005: - 51.000;
2006: - 51.000;
2007: - 51.000.

Conseguentemente, alla Tabella D, inserire la seguente voce:
Ministero dell'interno - Legge n. 448 del 1998: Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo: - Art. 27: Fornitura gratuita di libri di testo (Settore n. 27) (2.2.3.6 - Altri interventi enti locali cap. 7243):
2005: + 103.291;
2006: + 103.291;
2007: + 103.291.
5310-bis/VII/Tab. A. 3. Mazzuca.

Alla Tabella A, ridurre tutte le voci dei vari ministeri, ad eccezione della voce Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del 4 per cento per ciascuno degli anni 2005, 2006 e 2007.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e ricerca, Legge n. 147 del 1992: Modifiche ed integrazioni alla legge 2 dicembre 1991, n. 290, recante norme sul diritto agli studi universitari (4.1.2.12 - diritto allo studio - cap. 1695), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 25.000;
2006: + 25.000;
2007: + 25.000.
* 5310-bis/VII/Tab. A. 14. Grignaffini, Colasio, De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella A, ridurre tutti gli importi relativi alle diverse voci, ad eccezione di quella relativa al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del 4 per cento per ciascuno degli anni 2004, 2005 e 2006.

Conseguentemente, alla tabella C, voce Ministero dell'istruzione, dell'universit e ricerca, - legge n. 147 del 1992: Modifiche ed integrazioni alla legge 2 dicembre 1991, n. 290, recante norme sul diritto agli studi universitari (4.1.2.12 - diritto allo studio - cap. 1695), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 25.000;
2006: + 25.000;
2007: + 25.000.
* 5310-bis/VII/Tab. A. 15. Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

Alla Tabella A, apportare le seguenti variazioni:
voce Ministero del lavoro e delle politiche sociali:
2005: - 52.291;
voce Ministero dell'interno:
2005: - 51.000;

Conseguentemente, alla Tabella D, inserire la seguente voce: Ministero dell'interno - legge n. 448 del 1998: Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo: - Art. 27: Fornitura gratuita di libri di testo (Settore n. 27) (2.2.3.6 Altri interventi enti locali - cap. 7243):
2005: + 103.291.
5310-bis/VII/Tab. A. 4. Mazzuca.


TAB. B.
Alla Tabella B, sopprimere gli importi relativi a tutte le voci, escludendo quelli finalizzati ai limiti di impegno.

Conseguentemente, alla tabella C, voce Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca, apportare le seguenti variazioni: legge n. 338 del 2000, articolo 1 comma 1, disposizioni in materia di alloggi e residence per studenti universitari (4.2.3.6 edilizia universitaria, grandi attrezzature e ricerca scientifica, cap. 7273/P):
2005: + 1.000;
2006: + 1.000;
2007: + 1.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 5. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla Tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni:
2005: - 103.000;
2006: - 250.000;
2007: - 300.000.

Conseguentemente, alla tabella D, inserire la seguente voce: Ministero dell'interno legge 448/98: Misure di stabilizzazione per la finanza pubblica - Art. 27: Fornitura gratuita dei libri di testo (U.P.B. 2.2.3.6 - Altri interventi enti locali)
2005: + 103.000;
2006: + 250.000;
2007: + 300.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 6. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Capitelli, Sasso, Buffo, Carli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.
Alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 52.291;
2006: - 52.291;
2007: - 52.291;

e alla tabella C, voce Ministero dell'economia e delle finanze, Decreto legislativo n. 300 del 1999: Riforma dell'organizzazione di Governo a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997 n. 59 - Art. 70 comma 2: finanziamento agenzie fiscali. (Agenzia delle entrate) (6.1.2.8 - Agenzia delle entrate - Capp. 3890, 3891 6.2.3.4 - Agenzia delle entrate - Cap. 7775), apportare le seguenti variazioni:
2005: - 51.000;
2006: - 51.000;
2007: - 51.000;

Conseguentemente, alla tabella D, inserire la seguente voce: Ministero dell'interno - Legge n. 448 del 1998: Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo: - Art. 27: Fornitura gratuita di libri di testo (Settore n. 27) (2.2.3.6 - Altri interventi enti locali cap. 7243):
2005: + 103.291;
2006: + 103.291;
2007: + 103.291.
5310-bis/VII/Tab. B. 1. Butti, Maggi.

Alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 103.000;
2006: - 103.000;
2007: - 103.000.

Conseguentemente, alla tabella D, inserire la seguente voce: Ministero dell'interno legge 23 dicembre 1998, n. 448, articolo 27 (U.P.B. 2.2.3.6):
2005: + 103.000;
2006: + 103.000;
2007: + 103.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 7. Colasio, Rusconi, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.

Alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 60.000;
2006: - 60.000;
2007: - 60.000.

Conseguentemente, alla tabella F, al settore 27 (Interventi diversi) Ministero dell'economia e delle finanze, legge 362 del 1998 - Edilizia scolastica - Art. 1, comma 1, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 60.000;
2006: + 60.000;
2007: + 60.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 3. Colasio, Grignaffini, Titti De Simone, Capitelli, Sasso, Buffo, Carli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella B, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 55.000;
2006: - 55.000;
2007: - 55.000.

Conseguentemente, alla tabella F, al settore 27 (Interventi diversi) Ministero dell'economia e delle finanze, legge 362 del 1998 - Edilizia scolastica - Art. 1, comma 1, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 55.000;
2006: + 55.000;
2007: + 55.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 4. Titti De Simone, Colasio, Grignaffini, Capitelli, Sasso, Buffo, Carli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.
Alla tabella B, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 50.000;
2006: - 50.000;
2007: - 50.000.

Conseguentemente, alla tabella D, voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca (legge n. 940 del 1986): Art. 7, comma 8: edilizia universitaria (settore n. 23) - (4.2.3.9 - Fondo unico per l'edilizia universitaria - cap 7305), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 50.000;
2006: + 50.000;
2007: + 50.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 8. Rusconi, Colasio.

Alla tabella B, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 110.000.

Conseguentemente, alla Tabella C voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca decreto legislativo n. 204 del 1998: Disposizioni per il coordinamento, la programmazione e la valutazione della politica nazionale relativa alla ricerca scientifica e tecnologica (25.2.3.1 - Ricerca scientifica - CAP. 8022) apportare le seguenti variazioni:
2005: + 50.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 9. Colasio, De Simone, Grignaffini, Chiaromonte, Carli, Buffo, capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella B, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 52.291;

e alla Tabella C voce: Ministero dell'economia e delle finanze decreto legislativo n. 300 del 1999: Riforma dell'organizzazione di Governo a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59 - Art. 70, comma 2: finanziamento agenzie fiscali (Agenzia delle entrate) (6.1.2.8 - Agenzia delle entrate - Capp. 3890, 3891, 6.2.3.4 - Agenzia delle entrate - Cap. 7775), apportare le seguenti variazioni:
2005: - 51.000.

Conseguentemente, alla tabella D, inserire la seguente voce: Ministero dell'interno - Legge n. 448 del 1998: Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo: - Art. 27: Fornitura gratuita di libri di testo (Settore . 27) (2.2.3.6 - Altri interventi enti locali - cap. 7243):
2005: + 103.291.
5310-bis/VII/Tab. B. 2. Butti, Maggi.

Alla tabella B, ridurre del 4 per cento per l'anno 2005 gli importi relativi a tutte le voci.

Conseguentemente, alla Tabella D, voce Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca legge n. 910 del 1996, articolo 7, comma 8: interventi di decongestionamento degli atenei (limite di impegno) (4.2.3.9 - fondo unico per l'edilizia universitaria - cap. 7304), apportare la seguente variazione:
2005: + 50.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 10. Grignaffini, Colasio, De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella B, ridurre del 4 per cento per l'anno 2005 gli importi relativi a tutte le voci.

Conseguentemente, alla Tabella D voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca inserire la seguente voce: decreto legislativo n. 297 del 1999: riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilit dei ricercatori: Art. 5: Fondo agevolazioni per la ricerca (25.2.3.2 - ricerca applicata - cap. 8932/P - 25.2.3.10 - fondi rotativi - cap. 9015):
2005: + 50.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 11. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella B, ridurre del 2 per cento per l'anno 2005 gli importi relativi a tutte le voci.

Conseguentemente, alla Tabella D voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca legge n. 910 del 1996, articolo 7, comma 8: interventi di decongestionamento degli atenei (limite di impegno) (4.2.3.9 - fondo unico per l'edilizia universitaria - cap. 7304): apportare la seguente variazione:
2005: + 23.000.
5310-bis/VII/Tab. B. 12. Bimbi, Colasio, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

TAB. C.

Alla tabella C, voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca: Legge n. 440 del 1997 - Fondo per l'ampliamento dell'offerta formativa (U.P.B. 2.1.5.2 - cap. 1270) apportare le seguenti variazioni:
2005: + 321.277;
2006: + 321.277;
2007: + 321.277.

Conseguentemente, dopo l'articolo 37, aggiungere il seguente:


Art. 37-bis. (Ripristino dell'imposta di successione sui grandi patrimoni). - 1. L'articolo 13 e il comma 1 dell'articolo 14 della legge 18 ottobre 2001, n. 383, sono abrogati.
5310-bis/VII/Tab. C. 1. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Carli, Buffo, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Alla tabella C, voce: Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca: Legge n. 440 del 1997 - Fondo per l'ampliamento dell'offerta formativa (U.P.B. 2.1.5.2 - cap. 1270) apportare le seguenti variazioni:
2005: + 301.277;
2006: + 301.277;
2007: + 301.277.

Conseguentemente, dopo l'articolo 37, aggiungere il seguente:


Art. 37-bis. (Ripristino dell'imposta di successione sui grandi patrimoni). - 1. L'articolo 13 e il comma 1 dell'articolo 14 della legge 18 ottobre 2001, n. 383, sono abrogati.
5310-bis/VII/Tab. C. 2. Colasio, Titti De Simone, Grignaffini, Capitelli, Sasso, Buffo, Carli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Mazzuca, Bulgarelli, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.


ORDINE DEL GIORNO

La VII Commissione,
in sede di esame dello stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca per il 2005 (tabella n. 7) e delle connesse parti del disegno di legge finanziaria;


impegna il Governo

ad assicurare che l'istituto nazionale di documentazione per l'innovazione e la ricerca educativa di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 20 luglio 1999, n. 258, possa continuare ad avvalersi, sino al 31 dicembre 2005, del personale utilizzato con contratti di lavoro a tempo determinato con scadenza nel corso dell'anno 2005, per la realizzazione del programma Socrates.
0/5310-bis/VII.1. Colasio.

ALLEGATO 3

Legge finanziaria 2005 (C. 5310-bis Governo).

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno 2005 e bilancio pluriennale per il triennio 2005-2007 (C. 5311 Governo).

Tabella n. 14: Stato di previsione del Ministero per i beni e le attivit culturali e connesse parti della legge finanziaria.


EMENDAMENTI E ARTICOLI AGGIUNTIVI

ART. 2.

Al comma 2, dopo le parole: diritti soggettivi inserire le seguenti: , per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale della nazione.

Conseguentemente, dopo l'articolo 37, inserire il seguente:
Art. 37-bis. - (Aumento dell'aliquota dell'accise sull'alcole etilico) - 1. Il Ministro dell'economia e delle finanze con propri decreti da adottare entro il 31 marzo 2005, procede all'aumento dell'aliquota dell'accise sull'alcole etilico, di cui all'articolo 32 del Testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi approvato con decreto legislativo n. 504 del 1995, al fine di conseguire maggiori entrate su base annua non inferiori a 550 milioni di euro.
5310-bis/VII/2. 2. Colasio, Grignaffini, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Volpini, Carra, Rusconi.


Al comma 2 aggiungere, in fine, le parole: e gli investimenti fatti dal Ministero dei beni culturali per il recupero la salvaguardia, il restauro, la valorizzazione e la manutenzione del patrimonio archeologico, architettonico, artistico e storico del patrimonio culturale statale.

Conseguentemente, alla tabella B, voce: Ministero dell'economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni:
2005: - 139;
2006: - 139;
2007: - 139.
5310-bis/VII/2. 1. Colasio, Rusconi, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.

Dopo l'articolo 8, inserire il seguente:
Art. 8-bis. - (Modifica dell'articolo 32 del decreto-legge n. 269 del 2003) - 1. Alla fine dell'articolo 32 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, aggiunto il seguente comma:
50-bis. Per l'anno 2005 viene erogato alle Regioni un contributo, pari a 100 milioni di euro, per il controllo satellitare del proprio territorio ai fini della prevenzione e della repressione del fenomeno dell'abusivismo edilizio. Il Ministro dell'economia e delle finanze, con proprio decreto da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, ripartisce tale somma tra le regioni e le province autonome.
Conseguentemente alla Tabella C, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, Legge 468 del 1978, Riforma di alcune norme di contabilit dello Stato in materia di bilancio - Art. 9-ter, Fondo di riserva per le autorizzazioni di spesa delle leggi permanenti di natura corrente (4.1.5.2 - Altri fondi di riserva - cap. 3003), apportare la seguente variazione:
2005: - 100.000.
5310-bis/VII/8. 01. Tocci, Magnolfi, Cialente, Pinotti, Pistone, Grignaffini, Martella, Buffo, Carli, Capitelli, Chiaromonte, Giulietti, Lolli, Sasso.


ART. 15.
Al comma 2, sopprimere le parole: per i beni e le attivit culturali.

Conseguentemente, dopo il comma 2, aggiungere il seguente:
2-bis. Il Ministero per i beni e le attivit culturali autorizzato ad avvalersi fino al 31 dicembre 2006 del personale gi assunto a tempo determinato ai sensi dell'articolo 8, comma 7, del decreto-legge 30 gennaio 1998, n. 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 marzo 1998, n. 61, dell'articolo 22, comma 5, della legge 23 dicembre 1998, n. 448, e dell'articolo 1, comma 1, della legge 16 dicembre 1999, n. 494, per la progressiva immissione nel triennio 2004-2006 del personale stesso nei ruoli organici del Ministero, attraverso procedure concorsuali selettive, previa intesa con il Ministro per la funzione pubblica, sulla base di un programma di assunzioni da sottoporre all'approvazione della Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della funzione pubblica e del Ministero dell'economia e delle finanze.

Conseguentemente, alla Tabella A, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 21.351;
2006: - 21.351;
2007: - 21.351.
5310-bis/VII/15. 2. Grignaffini, Colasio, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Volpini, Carra, Rusconi.


ART. 30.
Sopprimerlo.
5310-bis/VII/30. 6. Titti De Simone, Colasio, Grignaffini, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Sostituirlo con il seguente:
Art. 30 - (Disposizioni in materia di conservazione dei beni culturali) - 1. I beni culturali immobili dello Stato che non siano attualmente o in previsione destinati ad uso pubblico, e che richiedono interventi di restauro, possono essere dati in locazione a soggetti pubblici e privati, con prelazione ai soggetti di cui al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004. I criteri e le modalit della stipula dei contratti di locazione sono stabiliti dal competente organo periferico preposto alla tutela e secondo le disposizioni previste dal presente articolo.
2. I beni concessi in locazione ed oggetto dei predetti contratti non perdono, comunque, la loro destinazione al pubblico godimento, e il locatario obbligato a rendere fruibile il bene da parte del pubblico con le modalit e i tempi stabiliti nell'atto di locazione o in apposita convenzione allegata all'atto stesso.
3. Il locatario si impegna a realizzare a proprie spese gli interventi di restauro e conservazione indicati dal predetto ufficio nonch a sostenere tutte le spese relative alla gestione, alla conduzione dell'immobile oggetto della locazione. Gli interventi di restauro e di conservazione sono determinati secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 42 del 2004.
4. Qualora il locatario destini l'immobile oggetto della locazione a sede di istituzione aperta al pubblico e senza perseguire finalit di lucro e fornisca un servizio di carattere culturale alla societ e al suo sviluppo per fini di studio, di educazione e di svago, il locatario stesso pu accedere alle agevolazioni previste dall'articolo 34 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
5. Qualora il locatario dell'immobile tragga proventi dalla vendita di biglietti di ingresso all'immobile o dai servizi realizzati attraverso l'immobile medesimo, i canoni di concessione, i corrispettivi di riproduzione, e la cauzione sono stabiliti secondo quanto previsto dall'articolo 108 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
6. Dal canone di locazione sono detratte le spese sostenute dal locatario per il restauro entro il limite massimo del canone stesso.
7. I soprintendenti possono procedere in ogni tempo, con preavviso non inferiore a cinque giorni, fatti salvi i casi di estrema urgenza, ad ispezioni volte ad accertare l'esistenza e lo stato di conservazione e di custodia dei beni culturali immobili oggetto della locazione. Qualora il soprintendente ravvisi il mancato rispetto degli obblighi contrattuali in capo al locatario dell'immobile, pu dare avvio alla procedura di recesso dal contratto di locazione unilateralmente e in deroga al termine naturale della locazione medesima previsto dal contratto. Nelle more della procedura di recesso il soprintendente pu disporre il sequestro cautelativo dell'immobile.
8. I beni culturali che possono formare oggetto dei contratti di locazione di cui al presente articolo sono individuati con decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali, previa intesa con la Conferenza unificata, su proposta del direttore regionale competente di concerto con i soprintendenti di settore. L'individuazione del locatario avviene mediante procedimento ad evidenza pubblica.
9. Ai fini della determinazione delle imposte dirette a carico del soggetto locatario, per le spese sostenute dal locatario per il restauro, la manutenzione e la protezione del bene oggetto della locazione, il locatario medesimo ha diritto a usufruire delle detrazioni fiscali di cui alla lettera g) del comma 1 dell'articolo 13-bis del Testo Unico delle Imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.
5310-bis/VII/30. 4. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale, Rusconi.

Sostituirlo con il seguente:
Art. 30 - (Disposizioni in materia di conservazione dei beni culturali) - 1. I beni culturali immobili dello Stato che non siano attualmente o in previsione destinati ad uso pubblico, e che richiedono interventi di restauro, possono essere dati in locazione a soggetti pubblici e privati, con prelazione ai soggetti di cui al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004. I criteri e le modalit della stipula dei contratti di locazione sono stabiliti dal competente organo periferico preposto alla tutela e secondo le disposizioni previste dal presente articolo.
2. I beni concessi in locazione ed oggetto dei predetti contratti non perdono, comunque, la loro destinazione al pubblico godimento, e il locatario obbligato a rendere fruibile il bene da parte del pubblico con le modalit e i tempi stabiliti nell'atto di locazione o in apposita convenzione allegata all'atto stesso.
3. Il locatario si impegna a realizzare a proprie spese gli interverventi di restauro e conservazione indicati dal predetto ufficio nonch a sostenere tutte le spese relative alla gestione, alla conduzione dell'immobile oggetto della locazione. Gli interventi di restauro e di conservazione sono determinati secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 42 del 2004.
4. Qualora il locatario destini l'immobile oggetto della locazione a sede di istituzione aperta al pubblico e senza perseguire finalit di lucro e fornisca un servizio di carattere culturale alla societ e al suo sviluppo per fini di studio, di educazione e di svago, il locatario stesso pu accedere alle agevolazioni previste dall'articolo 34 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
5. Qualora il locatario dell'immobile tragga proventi dalla vendita di biglietti di ingresso all'immobile o dai servizi realizzati attraverso l'immobile medesimo, i canoni di concessione, i corrispettivi di riproduzione, e la cauzione sono stabiliti secondo quanto previsto dall'articolo 108 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
6. Dal canone di locazione sono detratte le spese sostenute dal locatario per il restauro entro il limite massimo del canone stesso.
7. I soprintendenti possono procedere in ogni tempo, con preavviso non inferiore a cinque giorni, fatti salvi i casi di estrema urgenza, ad ispezioni volte ad accertare l'esistenza e lo stato di conservazione e di custodia dei beni culturali immobili oggetto della locazione. Qualora il soprintendente ravvisi il mancato rispetto degli obblighi contrattuali in capo al locatario dell'immobile, pu dare avvio alla procedura di recesso dal contratto di locazione unilateralmente e in deroga al termine naturale della locazione medesima previsto dal contratto. Nelle more della procedura di recesso il soprintendente pu disporre il sequestro cautelativo dell'immobile.
8. I beni culturali che possono formare oggetto dei contratti di locazione di cui al presente articolo sono individuati con decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali, previa intesa con la Conferenza unificata, su proposta del direttore regionale competente di concerto con i soprintendenti di settore. L'individuazione del locatario avviene mediante procedimento ad evidenza pubblica.
9. Ai fini della determinazione delle imposte dirette a carico del soggetto locatario, gli interessi passivi dovuti per la restituzione dei mutui contratti ai sensi del comma 4, del presente articolo sono assimilati alle detrazioni per oneri di cui alla lettera a) del comma 1 dell'articolo 13-bis del Testo Unico delle Imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.
5310-bis/VII/30. 5. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.

Sostituirlo con il seguente:
Art. 30 - (Disposizioni in materia di conservazione dei beni culturali) - 1. I beni culturali immobili dello Stato che non siano attualmente o in previsione destinati ad uso pubblico, e che richiedono interventi di restauro, possono essere dati in locazione a soggetti pubblici e privati, con prelazione ai soggetti di cui al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004. I criteri e le modalit della stipula dei contratti di locazione sono stabiliti dal competente organo periferico preposto alla tutela e secondo le disposizioni previste dal presente articolo.
2. I beni concessi in locazione ed oggetto dei predetti contratti non perdono, comunque, la loro destinazione al pubblico godimento, e il locatario obbligato a rendere fruibile il bene da parte del pubblico con le modalit e i tempi stabiliti nell'atto di locazione o in apposita convenzione allegata all'atto stesso.
3. Il locatario si impegna a realizzare a proprie spese gli interverventi di restauro e conservazione indicati dal predetto ufficio nonch a sostenere tutte le spese relative alla gestione, alla conduzione dell'immobile oggetto della locazione. Gli interventi di restauro e di conservazione sono determinati secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 42 del 2004.
4. Qualora il locatario destini l'immobile oggetto della locazione a sede di istituzione aperta al pubblico e senza perseguire finalit di lucro e fornisca un servizio di carattere culturale alla societ e al suo sviluppo per fini di studio, di educazione e di svago, il locatario stesso pu accedere alle agevolazioni previste dall'articolo 34 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
5. Qualora il locatario dell'immobile tragga proventi dalla vendita di biglietti di ingresso all'immobile o dai servizi realizzati attraverso l'immobile medesimo, i canoni di concessione, i corrispettivi di riproduzione, e la cauzione sono stabiliti secondo quanto previsto dall'articolo 108 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
6. Dal canone di locazione sono detratte le spese sostenute dal locatario per il restauro entro il limite massimo del canone stesso.
7. I soprintendenti possono procedere in ogni tempo, con preavviso non inferiore a cinque giorni, fatti salvi i casi di estrema urgenza, ad ispezioni volte ad accertare l'esistenza e lo stato di conservazione e di custodia dei beni culturali immobili oggetto della locazione. Qualora il soprintendente ravvisi il mancato rispetto degli obblighi contrattuali in capo al locatario dell'immobile, pu dare avvio alla procedura di recesso dal contratto di locazione unilateralmente e in deroga al termine naturale della locazione medesima previsto dal contratto. Nelle more della procedura di recesso il soprintendente pu disporre il sequestro cautelativo dell'immobile.
8. I beni culturali che possono formare oggetto dei contratti di locazione di cui al presente articolo sono individuati con decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali, previa intesa con la Conferenza unificata, su proposta del direttore regionale competente di concerto con i soprintendenti di settore. L'individuazione del locatario avviene mediante procedimento ad evidenza pubblica.
9. Ai fini del calcolo del reddito imponibile per le imposte dirette del soggetto locatario, una quota non superiore al 70 per cento del canone annuo di locazione degli immobili di cui al presente articolo, come risultante dal contratto di locazione medesimo, assimilata alle erogazioni liberali a favore dello Stato di cui alla lettera c-nonies) del comma 2 dell'articolo 65 del Testo Unico delle Imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.
5310-bis/VII/30. 10. Colasio, Grignaffini, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale, Titti De Simone.

Al comma 1, dopo le parole: I beni culturali immobili dello Stato inserire le seguenti: ai quali non risultino interessati i soggetti indicati al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004.

Conseguentemente dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. I soggetti indicati al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004 hanno priorit rispetto agli altri soggetti richiedenti.
5310-bis/VII/30. 8. Grignaffini, Chiaromonte, Capitelli, Buffo, Carli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Melandri.

Al comma 1, dopo le parole: I beni culturali immobili dello Stato inserire le seguenti: ai quali non risultino interessati i soggetti indicati al comma 1 dell'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
5310-bis/VII/30. 7. Chiaromonte, Grignaffini, Capitelli, Buffo, Carli, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Melandri.

Al comma 1, primo periodo, sostituire le parole: in uso con le seguenti: in gestione.
5310-bis/VII/30. 1. Colasio, Rusconi, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.
Al comma 1, primo periodo, dopo la parola: privati aggiungere le seguenti: e pubblici.
5310-bis/VII/30. 2. Colasio, Rusconi, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.

Al comma 1, aggiungere, in fine, i seguenti periodi: nonch a sostenere tutte le spese relative alla gestione dei beni acquisiti in uso ai fini della pubblica fruizione. Qualora al concessionario pervenga un utile dalla gestione dei beni acquisiti in uso, si applicano le disposizioni previste dall'articolo 108 del decreto legislativo n. 42 del 2004.
5310-bis/VII/30. 9. Carli, Chiaromonte, Grignaffini, Capitelli, Buffo, Giulietti, Lolli, Martella, Sasso, Tocci, Melandri.

Al comma 3, alla fine del primo periodo, dopo le parole: del Direttore regionale competente aggiungere le seguenti: di concerto con la regione ove il bene situato.
5310-bis/VII/30. 3. Colasio, Rusconi, Bimbi, Carra, Volpini, Gambale.


ART. 35.

Dopo l'articolo 35, inserire il seguente:
Art. 35-bis. - (Riemersione di beni culturali in possesso di privati) - 1. Al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, dopo l'articolo 11, inserito il seguente:
Art. 11-bis - (Beni mobili di interesse archeologico o paleontologico o numismatico in possesso di privati) - 1. I privati possessori o detentori a qualsiasi titolo di beni mobili di interesse archeologico o paleontologico o numismatico, definiti ai sensi dell'articolo 10, non denunciati n consegnati a norma delle disposizioni di cui al Capo VI, ne acquisiscono la propriet mediante pagamento del 5 per cento del valore determinato ai sensi dell'articolo 99.
2. La richiesta presentata alla competente soprintendenza corredata da documentazione fotografica e descrittiva, anche informatica, idonea alla certa e completa identificazione dei beni e del luogo ove essi si trovano, eventualmente periziata da un esperto in relazione al valore ed alla autenticit, e da ogni altra documentazione utile, nonch dalla dichiarazione dell'interessato, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante il possesso o la detenzione in buona fede.
3. La soprintendenza si esprime entro centottanta giorni dalla ricezione della domanda, determinando il valore di acquisto dei beni; entro il medesimo termine pu procedere alla loro ispezione od ordinarne la presentazione. Qualora la soprintendenza non si esprima nel termine indicato, la richiesta si intende accolta. Con il provvedimento di accoglimento della domanda, la soprintendenza dispone che i beni siano inventariati come propriet privata e detta le eventuali disposizioni per la loro integrit e conservazione, ivi comprese le limitazioni alla circolazione. Il provvedimento non costituisce dichiarazione di autenticit.
4. Ricorrendone le condizioni, la soprintendenza provvede altres alla verifica dell'interesse culturale ai sensi dell'articolo 12. Ai beni culturali privati, come definiti dal presente articolo, si applicano le disposizioni sulla prelazione di cui alla sezione II del Capo IV.
5. Salve le prescrizioni per la loro integrit e conservazione e previa comunicazione alla soprintendenza competente per i soli beni dichiarati di interesse ai sensi dell'articolo 13, i beni culturali privati, come definiti dal presente articolo, possono essere oggetto di attivit contrattuale a titolo gratuito o oneroso e la loro circolazione libera, in deroga alle disposizioni della sezione I del Capo IV e delle sezioni I e II del Capo V. La mancata comunicazione, per i beni dichiarati di interesse ai sensi dell'articolo 13, ricade nelle ipotesi di cui agli articoli 173 e 174.
6. I possessori ed i detentori di beni mobili di interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico che facciano domanda di acquisizione in propriet secondo le modalit previste dal presente articolo, non sono punibili per i reati di cui agli articoli 174 e 175, comma 1, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, nonch 648 e 712 del codice penale, a condizione che non abbiano riportato condanne definitive per delitti di cui al Capo I del Titolo II della Parte IV.

2. In sede di prima applicazione dell'articolo 11-bis del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, come introdotto dal presente articolo, la presentazione della domanda di acquisizione in propriet estingue i reati di cui agli articoli 174 e 175 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, nonch 648 e 712 del codice penale, anche nel caso in cui il procedimento sia in corso, a condizione che essa sia presentata entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto di cui al comma 3, primo periodo.
3. Con decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali di concerto con il Ministro per l'economia e le finanze, adottato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono determinati i requisiti e le modalit di presentazione della richiesta di cui al comma 2 dell'articolo 11-bis del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, come introdotto dal presente articolo, e delle comunicazioni di cui al comma 5 del medesimo articolo 11-bis. Con uno o pi decreti del Ministro per i beni e le attivit culturali sono dettate le disposizioni per la catalogazione e l'archiviazione informatica delle documentazioni, nonch delle comunicazioni presentate ai sensi dei commi 2 e 5, dell'articolo 11-bis del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, assicurando la compatibilit e l'interscambio informativo con la banca dati di cui all'articolo 85 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.
4. All'articolo 92 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.42, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 1 le parole: non superiore al quarto del sono sostituite dalle seguenti: pari al;
b) dopo il comma 4 inserito il seguente:
4-bis. Nel caso previsto dall'articolo 90 il proprietario dell'immobile o del fondo o, in assenza di questi, lo scopritore possono optare, nei casi in cui non vi sia l'interesse culturale ai sensi dell'articolo 13, per la richiesta di assegnazione in propriet di cui all'articolo 11-bis.

5. Il Ministero per i beni e le attivit culturali provvede ad assicurare la pi sollecita e ampia diffusione della conoscenza della presente legge presso l'opinione pubblica, avvalendosi anche dei mezzi di comunicazione di massa, e adotta ogni misura idonea a promuoverne e agevolarne l'applicazione da parte dei cittadini.
5310-bis/VII/35. 01. Carlucci, Orsini, Santulli, Licastro Scardino.


ART. 36.

Dopo l'articolo 36, inserire il seguente:
Art. 36-bis. - (Estensione alle persone fisiche della disciplina fiscale delle erogazioni liberali nei settori dei beni culturali e dello spettacolo) - 1. Alla fine della lettera c-nonies) del comma 2 dell'articolo 65 del Testo Unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, sono aggiunte le seguenti parole: Sono altres deducibili le erogazioni liberali delle persone fisiche, entro i complessivi limiti di importo di cui al comma 3 dell'articolo 38 della legge 21 novembre 2000, n. 342.
Conseguentemente, alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 100.000;
2006: - 100.000;
2007: - 100.000.
5310-bis/VII/36. 01. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Volpini, Gambale, Rusconi.

Dopo l'articolo 36, inserire il seguente:
Art. 36-bis. 1. Al fine di consentire agli enti di promozione sportiva di svolgere i propri compiti istituzionali sono destinati 10 milioni di euro per il potenziamento e finanziamento dei programmi relativi allo sport sociale per l'anno 2005.


Conseguentemente, alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/36. 02. Lolli, Aracu, Titti De Simone, Mosella, Peretti, Ronchi, Sandi, Santulli.

Dopo l'articolo 36, inserire il seguente:
Art. 36-bis. 1. Per i Giochi del Mediterraneo, che si svolgeranno nella citt di Pescara sono stanziati 10 milioni di euro.


Conseguentemente, alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 10.000;
2006: - 10.000;
2007: - 10.000.
5310-bis/VII/36. 03.Lolli, Aracu.

TAB. A.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 32.000;
2006: - 32.000;
2007: - 32.000.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, Legge n. 163 del 1985: Nuova disciplina degli interventi dello Stato a favore dello spettacolo (UPB 5.1.2.2 - Fondo Unico per lo spettacolo - Capp. 2641, 2642 2643, 2644, 2645, 2646, 2647; UPB 5.2.3.9 - Fondo unico per lo spettacolo - Capp. 8218, 8219, 8220, 8221, 8222, 8223), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 32.000;
2006: + 32.000;
2007: + 32.000.
5310-bis/VII/Tab.A. 11. Titti De Simone, Colasio, Grignaffini, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Carra, Rusconi, Volpini.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 22.000;
2006: - 22.000;
2007: - 22.000.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, Legge n. 163 del 1985: Nuova disciplina degli interventi dello Stato a favore dello spettacolo (UPB 5.1.2.2 - Fondo Unico per lo spettacolo - Capp. 2641, 2642, 2643, 2644, 2645, 2646, 2647; UPB 5.2.3.9 - Fondo unico per lo spettacolo - Capp. 8218, 8219, 8220, 8221, 8222, 8223), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 22.000;
2006: + 22.000;
2007: + 22.000.
5310-bis/VII/Tab.A. 10. Grignaffini, Colasio, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Volpini, Gambale, Rusconi, Carra.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 19.000;
2006: - 19.000;
2007: - 19.000.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, Legge n. 163 del 1985: Nuova disciplina degli interventi dello Stato a favore dello spettacolo (UPB 5.1.2.2 - Fondo Unico per lo spettacolo - Capp. 2641, 2642, 2643, 2644, 2645, 2646, 2647; UPB 5.2.3.9 - Fondo unico per lo spettacolo - Capp. 8218, 8219, 8220, 8221, 8222, 8223), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 19.000;
2006: + 19.000;
2007: + 19.000.
5310-bis/VII/Tab.A. 12. Colasio, Grignaffini, Titti De Simone, Chiaromonte, Buffo, Carli, Capitelli, Giulietti, Lolli, Martella, Tocci, Sasso, Mazzuca Poggiolini, Bulgarelli, Melandri, Bimbi, Rusconi, Carra, Volpini, Gambale.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 746;
2006: - 746;
2007: - 746.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, Legge n. 549 del 1995: Misure di razionalizzazione della finanza pubblica, Art. 1, comma 43: Contributi ad enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi - UPB 3.1.2.3 Contributi ad enti ed altri organismi - Cap 2100, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 746;
2006: + 746;
2007: + 746.
5310-bis/VII/Tab.A. 8. Lolli, Chiaromonte, Grignaffini, Capitelli, Buffo, Carli, Giulietti, Martella, Sasso, Tocci, Melandri.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 69;
2006: - 69;
2007: - 69.

Conseguentemente, alla Tabella C, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, Legge n. 466 del 1988: Contributo all'Accademia, Nazionale dei Lincei (UPB 3.1.2.1 - Enti ed attivit culturali - Cap 2052), apportare le seguenti variazioni:
2005: + 69;
2006: + 69;
2007: + 69.
5310-bis/VII/Tab.A. 9. Grignaffini, Lolli, Chiaromonte, Capitelli, Buffo, Carli, Giulietti, Martella, Sasso, Tocci, Melandri.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'interno, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 5.000;
2006: - 5.000;
2007: - 5.000.

Conseguentemente, alla Tabella A, voce Ministero per i beni e le attivit culturali, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 5.000;
2006: + 5.000;
2007: + 5.000.
5310-bis/VII/Tab.A. 6.Masini, Santulli.
Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 1.000;
2006: - 1.000;
2007: - 1.000.

Conseguentemente, alla Tabella A, voce Ministero per i beni e le attivit culturali, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 1.000;
2006: + 1.000;
2007: + 1.000.
5310-bis/VII/Tab.A. 7.Orsini, Carlucci.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 400;
2006: - 400;
2007: - 400.

Conseguentemente, alla Tabella B, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 400;
2006: + 400;
2007: + 400.
5310-bis/VII/Tab.A. 1.Cola.

Alla Tabella A, voce: Ministero dell'interno, apportare le seguenti variazioni:
2005: - 400;
2006: - 400;
2007: - 400.

Conseguentemente, alla Tabella B, voce: Ministero per i beni e le attivit culturali, apportare le seguenti variazioni:
2005: + 400;
2006: + 400;
2007: + 400.
5310-bis/VII/Tab.A. 2.Cola.

ALLEGATO 4

Legge finanziaria 2005 (C. 5310-bis Governo).

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno 2005 e bilancio pluriennale per il triennio 2005-2007 (C. 5311 Governo).

Tabella n. 7: Stato di previsione del Ministero dell'istruzione, dell'universit e della ricerca e connesse parti della legge finanziaria.




news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news