LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Camera - seduta del 27 gennaio 2005 (Unitariet della propriet dei beni immobili di interesse culturale)
2005-01-27

Unitariet della propriet dei beni immobili di interesse culturale.
C. 4643 Zanettin.
(Esame e rinvio).

La Commissione inizia l'esame.

Andrea Giorgio Felice Maria ORSINI (FI), relatore, rileva che la proposta di legge in esame volta a favorire l'unitariet della propriet dei beni immobili di interesse artistico, storico, archeologico e etno-antropologico, ponendo le condizioni atte a rafforzare la tutela e la valorizzazione dei medesimi.
Dopo aver precisato che il testo si compone di quattro articoli, si sofferma sulle disposizioni recate dall'articolo 1, che sanciscono il principio secondo cui lo Stato riconosce la funzione di cooperazione e di collaborazione svolta dai privati, finalizzata alla conservazione degli immobili di interesse culturale di loro propriet.
Evidenzia poi che l'articolo 2 stabilisce un diritto di prelazione in ogni caso di trasferimento della propriet a titolo oneroso, anche per effetto di una procedura esecutiva, a favore dei comproprietari, in proporzione delle rispettive quote. In caso di trasferimento della propriet esclusiva su una porzione del bene immobile, la prelazione spetta a chi ha in propriet esclusiva la porzione del medesimo bene che ha una maggiore superficie calpestabile.
Osserva che l'articolo 3 disciplina il procedimento e le modalit per l'esercizio della prelazione, laddove l'articolo 4 statuisce il principio di prevalenza della prelazione dello Stato prevista dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, rispetto a quella dei comproprietari privati.
Rilevato quindi che la prelazione consiste nel diritto di un soggetto ad essere preferito ad altri nell'acquisto di un determinato oggetto, nel caso in cui il proprietario intenda alienarlo, a parit di condizioni offerta dal terzo e che, mentre attribuisce una posizione di vantaggio a colui al quale attribuita, non incide negativamente sulla sfera giuridica del proprietario del bene che voglia disfarsene, non comprimendo in alcun modo la libert di disposizione dei propri diritti, evidenzia che il testo in esame si pone in relazione con il Codice, prevedendo una nuova forma di prelazione oltre a quella gi disciplinata dagli articoli 60-62 del medesimo.
Occorrerebbe pertanto, a suo giudizio, valutare l'opportunit di coordinare le norme in oggetto con le disposizioni del Codice, eventualmente anche utilizzando la tecnica della novella.
Reputate particolarmente condivisibili le finalit perseguite dal testo in esame di favorire la salvaguardia e la tutela del prezioso patrimonio artistico-culturale nazionale e rimarcato come su di esso si registri ampia convergenza di tutte le forze politiche, formula infine l'auspicio che si pervenga ad una sua rapida approvazione, eventualmente anche ricorrendo alla sede legislativa.

Andrea COLASIO (MARGH-U), espresso anch'egli pieno apprezzamento in ordine alla ratio sottesa al testo in titolo, che si propone di rafforzare la tutela dei beni culturali, prospetta alla Commissione l'opportunit di svolgere un breve ciclo di audizioni informali dei soggetti interessati, al fine di acquisire un panorama informativo completo in ordine ai loro orientamenti in materia, che consenta di valutare in modo approfondito la portata dell'innovativa disciplina ivi prevista.

Flavio RODEGHIERO (LNFP) concorda con i rilievi espressi dal deputato Colasio, sottolineando anch'egli l'importanza di svolgere un'attivit istruttoria in materia.

Carlo CARLI (DS-U) si associa anch'egli ai suggerimenti espressi dal deputato Colasio, ritenendo opportuno procedere all'audizione dei soggetti interessati, considerata l'importanza delle loro valutazioni ai fini della reale comprensione delle ricadute che l'applicazione del testo in esame sono destinate ad avere nell'ambito del patrimonio immobiliare di interesse culturale.

Ferdinando ADORNATO, presidente, nessun altro chiedendo di intervenire, rinvia quindi il seguito dell'esame ad altra seduta.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news