LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Senato: seduta del 23 marzo (disposizioni urgenti per i beni e le attivit culturali)
2005-03-23

Seguito della discussione e approvazione del disegno di legge:

(3276-B) Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, recante disposizioni urgenti per luniversit e la ricerca, per i beni e le attivit culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilit dei pubblici dipendenti, nonch per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione. Sanatoria degli effetti dellarticolo 4, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 280 (Relazione orale)



PRESIDENTE. Ricorda che, ai sensi dell'articolo 104 del Regolamento, oggetto della discussione e delle deliberazioni saranno soltanto le modificazioni apportate dalla Camera dei deputati, salvo la votazione finale. Riprende l'esame dell'articolo 1 del disegno di legge, avvertendo che gli emendamenti si intendono riferiti al testo del decreto-legge da convertire, comprendente le modificazioni apportate dalla Camera dei deputati, e ricordando che nella seduta pomeridiana di ieri si conclusa la votazione degli emendamenti riferiti allarticolo 2 del decreto-legge. Passa all'esame degli emendamenti riferiti all'articolo 2-bis del decreto-legge, che si intendono illustrati, sui quali il relatore Asciutti e il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Ventucci esprimono parere contrario.


Con distinte votazioni nominali elettroniche, chieste dalla senatrice ACCIARINI (DS-U), sono respinti gli emendamenti 2-bis.100 e 2-bis.105. E' altres respinto l'emendamento 2-bis.104.


Presidenza del vice presidente MORO


Con distinte votazioni nominali elettroniche, chieste dalla senatrice ACCIARINI (DS-U), sono respinti gli emendamenti 2-bis.103 e 2-bis.114. Con votazione nominale elettronica, chiesta dal senatore D'ANDREA (Mar-DL-U), respinto l'emendamento 2-bis.111. Previa verifica del numero legale, chiesta dal senatore D'ANDREA, respinto l'emendamento 2-bis.123. Risultano inoltre respinti gli emendamenti 2-bis.106, 2-bis.102, 2-bis.107, 2-bis.108, 2-bis.109, 2-bis.110, 2-bis.112, 2-bis.113, 2-bis.115, 2-bis.116, 2-bis.117 2-bis.118, 2-bis.119, 2-bis.120, si 2-bis.121, 2-bis.122, 2-bis.124, 2-bis.125, 2-bis.126, 2-bis.127, 2-bis.128 e 2-bis.129.


PRESIDENTE. Passa allesame degli emendamenti riferiti agli articoli 3 e 3-bis del decreto-legge, che si intendono illustrati, su quali il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Con votazione nominale elettronica, chiesta dalla senatrice ACCIARINI (DS-U), respinto l'emendamento 3.100. Con distinte votazioni sono quindi respinti gli emendamenti dal 3-bis.100 al 3-bis.109.


ASCIUTTI, relatore. Si rimette al Governo sull'ordine del giorno G3-bis.100.


VENTUCCI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Lo accoglie come raccomandazione.


SALERNO (AN). Non insiste per la votazione.


PRESIDENTE. Passa allesame degli emendamenti riferiti all'articolo 3-ter, che si intendono illustrati, sui quali il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario, ricordando che la Commissione bilancio ha espresso parere contrario, ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione, sugli emendamenti 3-ter.100, 3-ter.101, 3-ter.102, 3-ter.105, 3-ter.106, 3-ter.107, 3-ter.108, 3-ter.111 e 3-ter.113.


Ai sensi dell'articolo 102-bis del Regolamento, con votazione nominale elettronica, chiesta dalla senatrice ACCIARINI (DS-U), respinto l'emendamento 3-ter.111. Sono altres respinti gli emendamenti 3-ter.104, 3-ter.109, 3-ter.110 e 3-ter.112.


PRESIDENTE. Gli emendamenti 3-ter.100, 3-ter.101, 3-ter.102, 3-ter.105, 3-ter.106, 3-ter.107, 3-ter.108 e 3-ter.113 sono improcedibili.


CALVI (DS-U). Gli emendamenti soppressivi del comma 7 dell'articolo 3-ter cercano di evitare che la nomina del direttore artistico di una fondazione lirico-sinfonica risponda a criteri personalistici, anzich a requisiti di comprovata competenza, per mantenere la cultura musicale nel Paese nonostante i tagli operati dal Governo agli spettacoli dal vivo. (Applausi dal Gruppo DS-U).


Il Senato respinge gli emendamenti 3-ter.114 (identico al 3-ter.115) e 3-ter.116.


PRESIDENTE. Passa all'esame dell'emendamento tendente ad inserire un articolo aggiuntivo dopo larticolo 4 del decreto-legge, che si intende illustrato, sul quale il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Il Senato respinge lemendamento 4.0.100.


PRESIDENTE. Passa all'esame dell'emendamento e dellordine del giorno riferiti allarticolo 5 del decreto-legge, che si intendono illustrati.


ASCIUTTI, relatore. contrario all'emendamento e si rimette al Governo per l'ordine del giorno.


VENTUCCI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Esprime parere contrario all'emendamento e accoglie l'ordine del giorno G5.100 come raccomandazione.


Il Senato respinge lemendamento 5.100.


EUFEMI (UDC). Non insiste per la votazione dellordine del giorno.


PRESIDENTE. Passa all'esame dell'emendamento riferito allarticolo 6-ter del decreto-legge, che si intende illustrato, sul quale il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Previa verifica del numero legale, chiesta dal senatore CORTIANA (Verdi-Un), respinto l'emendamento 6-ter.100.


PRESIDENTE. Passa all'esame degli emendamenti riferiti allarticolo 6-quater del decreto-legge, che si intendono illustrati, sui quali il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Il Senato, con votazione nominale elettronica, chiesta dal senatore CORTIANA (Verdi-Un), respinge lemendamento 6-quater.100. Sono quindi respinti gli emendamenti 6-quater.102 prima parte (con conseguente preclusione della restante parte e del 6-quater.103) e 6-quater.105.


PRESIDENTE. Avverte che l'emendamento aggiuntivo 7.0.100 improponibile e passa all'esame dell'emendamento riferito allarticolo 7-quater del decreto-legge, che si intende illustrato, sul quale il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Con votazione preceduta dalla verifica del numero legale, chiesta dal senatore CORTIANA (Verdi-Un), respinto lemendamento 7-quater.100.


PRESIDENTE. Passa all'esame degli emendamenti riferiti allarticolo 7-septies del decreto-legge, che si intendono illustrati, sui quali il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario, ricordando che sugli emendamenti 7-septies.107, 7-septies.108 e 7-septies.109 la Commissione bilancio ha espresso parere contrario ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione.


Con successive votazioni, risultano respinti gli emendamenti 7-septies.100, 7-septies.102, 7-septies.103, 7-septies.105, 7-septies.106, nonch da 7-septies.110 a 7-septies.123. Con distinte votazioni precedute da verifiche del numero legale, chieste dal senatore CORTIANA (Verdi-Un), sono respinti gli emendamenti 7-septies.101 e 7-septies.104.


PRESIDENTE. Gli emendamenti 7-septies.107, 7-septies.108 e 7-septies.109 sono improcedibili. Passa all'esame dell'emendamento riferito allarticolo 7-octies del decreto-legge, che si intende illustrato, sul quale il relatore e il rappresentante del Governo esprimono parere contrario.


Previa verifica del numero legale, chiesta dalla senatrice DONATI (Verdi-Un), il Senato respinge lemendamento 7-octies.100.


PRESIDENTE. Passa all'esame dell'ordine del giorno riferito allarticolo 7-undevicies del decreto-legge, che si intende illustrato.


ASCIUTTI, relatore. Esprime parere favorevole all'ordine del giorno.


VENTUCCI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Accoglie l'ordine del giorno G7-undevicies.100.


MASCIONI (DS-U). Sottoscrive, anche a nome del senatore Di Girolamo, lordine del giorno.


PRESIDENTE. Passa all'esame dell'emendamento riferito allarticolo 7-vicies del decreto-legge, sul quale la Commissione bilancio ha espresso parere contrario ai sensi dellarticolo 81 della Costituzione.


CORTIANA (Verdi-Un). Ritira lemendamento 7-vicies.100 e lo trasforma in un ordine del giorno, di cui sollecita laccoglimento da parte del Governo, poich si tratta di estendere a tutti gli studenti le iniziative di conoscenza storica sullo sterminio nazista e sui principi della Costituzione italiana gi in atto nella Regione Piemonte. (v. Allegato A).


MARINO (Misto-Com). Sottoscrive l'ordine del giorno G7-vicies.100 a nome della componente Comunisti italiani del Gruppo Misto.


ACCIARINI (DS-U). Anche a nome del senatore D'Andrea sottoscrive l'ordine del giorno.


ASCIUTTI, relatore. Esprime parere favorevole all'ordine del giorno.


VENTUCCI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Accoglie l'ordine del giorno G7-vicies.100 come raccomandazione.


CORTIANA (Verdi-Un). Non insiste per la votazione dell'ordine del giorno, annunciando tuttavia una puntuale sorveglianza sulla sua attuazione.


PRESIDENTE. Avverte che tutti gli emendamenti riferiti all'articolo 7-vicies quinquies sono improponibili e passa all'esame dell'ordine del giorno G100, primo firmatario il senatore Greco, di cui d lettura. (v. Allegato A).


ASCIUTTI, relatore. Esprime parere favorevole all'ordine del giorno G100.


VENTUCCI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Accoglie l'ordine del giorno, se i presentatori accettano di eliminare il riferimento temporale nel dispositivo.


GRECO (FI). Modifica lordine del giorno nel senso indicato dal sottosegretario Ventucci. (v. Allegato A).



PRESIDENTE. Passa alla votazione finale.


MALABARBA (Misto-RC). Conferma il voto contrario dei senatori di Rifondazione comunista alla conversione in legge del decreto-legge, pur riconoscendo che esso contiene disposizioni a favore dei ferrovieri in quiescenza, che si augura siano estese ad altri lavoratori con analoghi requisiti.


CORTIANA (Verdi-Un). Nel ringraziare il relatore e il sottosegretario Ventucci per la disponibilit all'accoglimento dell'ordine del giorno che estende a tutti gli studenti italiani le iniziative a favore della memoria sullo sterminio nazista, annuncia il voto contrario del suo Gruppo al disegno di legge di conversione per le norme relative al settore della scuola, delluniversit e della ricerca scientifica, per quelle relative all'avvio delle grandi opere e per le previsioni sul copyright e sulla pirateria informatica.


BRIGNONE (LP). Annuncia il voto favorevole del Gruppo della Lega richiamando le considerazioni gi svolte in discussione generale (Applausi dal Gruppo LP).


TESSITORE (DS-U). Dichiara il voto contrario dei Gruppi dellUnione al disegno di legge di conversione, pur riconoscendo che la Camera dei deputati ha eliminato le proposte pi vergognosamente clientelari del decreto-legge. La contrariet permane a causa delle disposizioni relative all'universit, che inspiegabilmente non recepiscono il contenuto del documento approvato all'unanimit pochi mesi fa dalla 7a Commissione permanente dopo approfondita analisi e con il consenso del Governo, e in particolare per le disposizioni relative al vincitore unico dei concorsi, che non preservano l'autonomia delle universit, e per la discrezionalit in capo al Ministro per i beni culturali nella distribuzione di fondi. E stata inoltre respinta una proposta dell'opposizione relativa a mantenere lobbligo della consensualit per la nomina dei dirigenti delle fondazioni liriche, con una decisione che peraltro contraddice l'azione del ministro Urbani concretizzatasi nel tavolo di concertazione. (Applausi dai Gruppi DS-U, Mar-DL-U e Verdi-Un).


MARINO (Misto-Com). Nellesprimere compiacimento per l'approvazione dell'emendamento da lui presentato volto a consentire le celebrazioni del 60 anniversario della Resistenza e della Guerra di liberazione, dichiara tuttavia il voto contrario alla conversione del decreto-legge, che nel suo impianto complessivo non condivisibile, soprattutto per la sua eterogeneit, in contrasto con larticolo 77 della Costituzione. (Applausi dal Gruppo DS-U e del senatore Montagnino).


FAVARO (FI). La Camera dei deputati ha apportato alcune modificazioni positive, quale la procedura dei giudizi di conferma dei ricercatori ed altre meno condivisibili, in particolare l'introduzione dell'idoneo unico nella valutazione comparativa per professore ordinario e associato, o la soppressione della norma sulla valutazione dei punteggi per il servizio prestato nelle scuole disagiate, problema su cui ha presentato un apposito ordine del giorno. Annuncia un voto convintamente favorevole del Gruppo, auspicando per il futuro la possibilit di un ponderato esame dei decreti-legge anche in terza lettura. (Applausi dal Gruppo FI).


Il Senato approva il disegno di legge, composto del solo articolo 1.




news

22-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2017

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l\'esperto:INTERVISTA - \"Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati\"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

Archivio news