LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

7-00610 Lupi: Emergenza nel settore dei lavori pubblici sulla rete stradale gestita da ANAS SpA.
2005-05-03


Marted・3 maggio 2005

La Commissione VIII inizia la discussione.

Maurizio Enzo LUPI (FI) illustra la risoluzione in titolo, sottolineando come essa sia stata presentata da deputati di gruppi di maggioranza e di opposizione, al fine di affrontare nella sede istituzionale pi idonea il problema, gi emerso in diverse occasioni, delle risorse finanziarie di ANAS SpA; si tratta, infatti, di un problema di particolare rilevanza, attesa anche l'assoluta difficolt della societ concessionaria di onorare gli stati di avanzamento lavori di numerosi cantieri presenti sul territorio nazionale.
Osserva altres che la situazione attuale da considerare tanto pi emergenziale, se si pensa che il Governo ha assegnato rilievo prioritario alla realizzazione e al completamento della rete infrastrutturale del Paese.

ANAS SpA ha, infatti, dimostrato notevole capacit di adattamento rispetto ai nuovi obiettivi fissati dal Governo e il numero di opere e di bandi avviati costituisce, a questo punto, un dato oggettivo.

Occorre, dunque, evitare di mettere a repentaglio, non solo la riuscita di un obiettivo strategico, ma anche la tenuta dello stesso sistema imprenditoriale, che si ritrova oggi particolarmente esposto al rischio di crisi.

La risoluzione in discussione tratta, pertanto, un tema urgente e importante, rispetto al quale i gruppi di maggioranza e di opposizione hanno inteso manifestare al Governo un segnale deciso.

Ricorda, a tal fine, che l'Ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, della VIII Commissione ha anche convenuto sull'opportunit di svolgere quanto prima due specifiche audizioni del Ministro dell'economia e delle finanze e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, affinch essi forniscano al Parlamento tutti i necessari elementi conoscitivi rispetto all'intera questione.

Il Viceministro Ugo MARTINAT esprime piena condivisione in ordine ai contenuti della risoluzione in discussione.
Al riguardo, fa altres presente che, rispetto alla situazione prospettata nella risoluzione stessa, sono di recente emersi importanti elementi di novit: infatti, risulta che il Ministero dell'economia e delle finanze, in attesa della definizione dell'accordo di programma, abbia autorizzato ANAS SpA a fare ricorso al mercato, al fine di reperire le risorse necessarie a risolvere l'emergenza finanziaria creatasi. A tal fine, la stessa societ concessionaria si sarebbe gi attivata per dare corso ai predetti adempimenti.

Tino IANNUZZI (MARGH-U), nel dichiarare il voto favorevole del suo gruppo sulla risoluzione in discussione, ricorda di avere espresso fin dall'inizio piena condivisione sul proposito di sollevare in Commissione la questione dell'emergenza finanziaria di ANAS SpA.

Rileva inoltre di aver sostenuto la necessit di predisporre un atto di indirizzo condiviso da tutte le forze politiche, per sollecitare una soluzione anche prima dello svolgimento delle audizioni richiamate dal deputato Lupi.
Sottolinea, quindi, la necessit oggettiva di provvedere all'erogazione di risorse in favore di ANAS SpA, per consentire il pagamento degli stati di avanzamento lavori gi eseguiti e contabilizzati. Tale urgenza deriva dalla necessit di scongiurare rallentamenti e blocchi per opere di notevole importanza e di garantire la stessa sopravvivenza della societ, di cui da confermare un ruolo centrale. La risoluzione intende pertanto impegnare il Governo a individuare soluzioni normative idonee e con carattere di urgenza e di efficacia, al fine di consentire all'ANAS di svolgere l'attivit ordinaria. In proposito, ritiene fondamentale lo svolgimento dell'audizione del Ministro dell'economia e delle finanze, dal cui orientamento discende - in modo prioritario - la soluzione dell'intera vicenda.

Fabrizio VIGNI (DS-U), nel dichiarare il voto favorevole del suo gruppo sulla risoluzione in titolo, sottolinea la preoccupazione, peraltro gi segnalata in precedenza, che ANAS SpA non possa onorare pagamenti per lavori che sono in corso da alcuni anni. Per quanto riguarda la soluzione prospettata dal Viceministro Martinat, ritiene che essa garantisca un'ulteriore boccata di ossigeno per l'ANAS, ma che non possa in alcun modo rappresentare la soluzione definitiva, che dovrebbe, piuttosto, consistere nella erogazione diretta e in tempi rapidi di risorse finanziarie in base all'accordo di programma. Un'ulteriore preoccupazione riguarda la prospettata alienazione di tratti della rete stradale nazionale ad Infrastrutture SpA, che comporta profili problematici inerenti la violazione di norme comunitarie e riflessi negativi sulla stessa ANAS.

Francesco STRADELLA, presidente, osserva che, a seguito delle indicazioni fornite


dal Viceministro Martinat, si rende ancor pi necessario che la Commissione svolga, al pi presto, l'audizione del Ministro dell'economia e delle finanze. Tale audizione appare indispensabile anche al fine di chiarire le esatte prospettive di indebitamento alle quali andrebbe incontro l'ANAS e, indirettamente, lo Stato.
Preso, quindi, atto dell'orientamento favorevole del rappresentante del Governo e del consenso unanime dei gruppi di maggioranza e di opposizione rispetto alla risoluzione presentata, ritiene che essa possa essere posta in votazione nella seduta odierna.

La Commissione approva, quindi, la risoluzione in discussione.

La seduta termina alle 14.45.

www.camera.it


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news