LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Camera dei Deputati PDL 5638 Disposizioni per la riqualificazione dei centri storici e dei borghi antichi dItalia
2005-02-17

PROPOSTA DI LEGGE diniziativa del deputato FOTI

Disposizioni per la riqualificazione dei centri storici
e dei borghi antichi dItalia. Presentata il 17 febbraio 2005

ONOREVOLI COLLEGHI! I centri storici
costituiscono una ricchezza e un valore
importantissimo per lItalia, anche alla
luce del potenziale di attrazione turistica
degli stessi. E` fondamentale quindi tutelarne
le caratteristiche. La presente proposta
di legge mira alla riqualificazione
urbana di tali centri e in particolare alla
riqualificazione dei borghi antichi dItalia,
cioe` di antichi insediamenti urbanistici in
comuni con popolazione non superiore a
3.000 abitanti.
Larticolo 1 individua le finalita` della
proposta di legge, specificando che gli
interventi di riqualificazione urbana dei
centri storici sono sia pubblici che privati.
Larticolo 2 individua le misure attraverso
le quali realizzare la riqualificazione
urbana.
Larticolo 3 prevede listituzione del
marchio borghi antichi dItalia .
Larticolo 4, infine, reca le disposizioni
finanziarie.

PROPOSTA DI LEGGE

ART. 1.
(Riqualificazione urbana dei centri storici).
1. I comuni, allinterno del perimetro
dei centri storici, possono individuare le
zone in cui realizzare interventi integrati
pubblici e privati finalizzati alla riqualificazione
urbana.
2. Gli interventi integrati prevedono il
risanamento e il recupero del patrimonio
edilizio e la realizzazione di opere pubbliche
o di interesse pubblico.
3. Con decreto del Ministro delle infrastrutture
e dei trasporti, di intesa con il
Ministro per i beni e le attivita` culturali,
da emanare entro sei mesi dalla data di
entrata in vigore della presente legge, sono
individuati antichi insediamenti urbanistici
in comuni con popolazione non superiore
a 3.000 abitanti, da equiparare ai
centri storici ai fini dellapplicazione della
presente legge.
ART. 2.
(Incentivazione degli interventi).
1. Nelle zone oggetto di interventi integrati
e sino al 31 dicembre 2006, si
applicano in favore dei privati le detrazioni
fiscali di cui allarticolo 1, comma 1,
primo periodo, della legge 27 dicembre
1997, n. 449, spettanti per gli interventi di
recupero del patrimonio edilizio, per un
ammontare complessivo delle spese sostenute
sino a 78.000 euro e per una quota
pari al 41 per cento degli importi rimasti
a carico del contribuente, da ripartire in
cinque quote annuali di pari importo.
2. Il comune e i privati interessati
concludono accordi sostitutivi del provvedimento,
ai sensi dellarticolo 11 della
legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive
modificazioni, per definire le opere pubbliche
da realizzare a cura dellente e gli
interventi di recupero e di risanamento
degli edifici privati.
3. Gli interventi di recupero e di risanamento
possono ricevere il finanziamento
dello Stato sino al 50 per cento del
costo totale, secondo le modalita` e le
condizioni fissate con decreto del Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti e, comunque,
entro il limite delle risorse di cui
allarticolo 4. Gli interventi di recupero e
di risanamento devono essere conformi ai
vigenti strumenti urbanistici locali riguardanti
i centri storici.
ART. 3.
(Valorizzazione degli interventi).
1. Con il decreto di cui allarticolo 1,
comma 3, sono stabiliti i criteri e le
modalita` per listituzione del marchio
borghi antichi dItalia , finalizzato a garantire
la valorizzazione degli interventi
sui centri storici e sugli antichi insediamenti
urbanistici, come definiti ai sensi
del citato articolo 1, comma 3.
2. Il decreto di cui allarticolo 1,
comma 3, individua altresı` lente o lamministrazione
competente al rilascio del
marchio di cui al comma 1 del presente
articolo, nonche i casi in cui il marchio e`
revocato, al venire meno dei requisiti stabiliti
dal decreto medesimo.
ART. 4.
(Disposizioni finanziarie).
1. Allonere derivante dallattuazione
della presente legge, pari a 50 milioni di
euro per ciascuno degli anni 2006 e 2007,
si provvede mediante corrispondente riduzione
delle proiezioni per i medesimi anni
dello stanziamento iscritto, ai fini del
bilancio triennale 2005-2007, nellambito
dellunita` previsionale di base di parte
corrente Fondo speciale dello stato di
previsione del Ministero delleconomia e
delle finanze per lanno 2005, allo scopo
parzialmente utilizzando laccantonamento
relativo al medesimo Ministero.
2. Il Ministro delleconomia e delle
finanze e` autorizzato ad apportare, con
propri decreti, le occorrenti variazioni di
bilancio.

http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stampati/pdf/14PDL0069520.pdf


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news