LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Camera dei Deputati PDL 5638 Disposizioni per la riqualificazione dei centri storici e dei borghi antichi dItalia
2005-02-17

PROPOSTA DI LEGGE diniziativa del deputato FOTI

Disposizioni per la riqualificazione dei centri storici
e dei borghi antichi dItalia. Presentata il 17 febbraio 2005

ONOREVOLI COLLEGHI! I centri storici
costituiscono una ricchezza e un valore
importantissimo per lItalia, anche alla
luce del potenziale di attrazione turistica
degli stessi. E` fondamentale quindi tutelarne
le caratteristiche. La presente proposta
di legge mira alla riqualificazione
urbana di tali centri e in particolare alla
riqualificazione dei borghi antichi dItalia,
cioe` di antichi insediamenti urbanistici in
comuni con popolazione non superiore a
3.000 abitanti.
Larticolo 1 individua le finalita` della
proposta di legge, specificando che gli
interventi di riqualificazione urbana dei
centri storici sono sia pubblici che privati.
Larticolo 2 individua le misure attraverso
le quali realizzare la riqualificazione
urbana.
Larticolo 3 prevede listituzione del
marchio borghi antichi dItalia .
Larticolo 4, infine, reca le disposizioni
finanziarie.

PROPOSTA DI LEGGE

ART. 1.
(Riqualificazione urbana dei centri storici).
1. I comuni, allinterno del perimetro
dei centri storici, possono individuare le
zone in cui realizzare interventi integrati
pubblici e privati finalizzati alla riqualificazione
urbana.
2. Gli interventi integrati prevedono il
risanamento e il recupero del patrimonio
edilizio e la realizzazione di opere pubbliche
o di interesse pubblico.
3. Con decreto del Ministro delle infrastrutture
e dei trasporti, di intesa con il
Ministro per i beni e le attivita` culturali,
da emanare entro sei mesi dalla data di
entrata in vigore della presente legge, sono
individuati antichi insediamenti urbanistici
in comuni con popolazione non superiore
a 3.000 abitanti, da equiparare ai
centri storici ai fini dellapplicazione della
presente legge.
ART. 2.
(Incentivazione degli interventi).
1. Nelle zone oggetto di interventi integrati
e sino al 31 dicembre 2006, si
applicano in favore dei privati le detrazioni
fiscali di cui allarticolo 1, comma 1,
primo periodo, della legge 27 dicembre
1997, n. 449, spettanti per gli interventi di
recupero del patrimonio edilizio, per un
ammontare complessivo delle spese sostenute
sino a 78.000 euro e per una quota
pari al 41 per cento degli importi rimasti
a carico del contribuente, da ripartire in
cinque quote annuali di pari importo.
2. Il comune e i privati interessati
concludono accordi sostitutivi del provvedimento,
ai sensi dellarticolo 11 della
legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive
modificazioni, per definire le opere pubbliche
da realizzare a cura dellente e gli
interventi di recupero e di risanamento
degli edifici privati.
3. Gli interventi di recupero e di risanamento
possono ricevere il finanziamento
dello Stato sino al 50 per cento del
costo totale, secondo le modalita` e le
condizioni fissate con decreto del Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti e, comunque,
entro il limite delle risorse di cui
allarticolo 4. Gli interventi di recupero e
di risanamento devono essere conformi ai
vigenti strumenti urbanistici locali riguardanti
i centri storici.
ART. 3.
(Valorizzazione degli interventi).
1. Con il decreto di cui allarticolo 1,
comma 3, sono stabiliti i criteri e le
modalita` per listituzione del marchio
borghi antichi dItalia , finalizzato a garantire
la valorizzazione degli interventi
sui centri storici e sugli antichi insediamenti
urbanistici, come definiti ai sensi
del citato articolo 1, comma 3.
2. Il decreto di cui allarticolo 1,
comma 3, individua altresı` lente o lamministrazione
competente al rilascio del
marchio di cui al comma 1 del presente
articolo, nonche i casi in cui il marchio e`
revocato, al venire meno dei requisiti stabiliti
dal decreto medesimo.
ART. 4.
(Disposizioni finanziarie).
1. Allonere derivante dallattuazione
della presente legge, pari a 50 milioni di
euro per ciascuno degli anni 2006 e 2007,
si provvede mediante corrispondente riduzione
delle proiezioni per i medesimi anni
dello stanziamento iscritto, ai fini del
bilancio triennale 2005-2007, nellambito
dellunita` previsionale di base di parte
corrente Fondo speciale dello stato di
previsione del Ministero delleconomia e
delle finanze per lanno 2005, allo scopo
parzialmente utilizzando laccantonamento
relativo al medesimo Ministero.
2. Il Ministro delleconomia e delle
finanze e` autorizzato ad apportare, con
propri decreti, le occorrenti variazioni di
bilancio.

http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stampati/pdf/14PDL0069520.pdf


news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news