LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Parere della VIII Commissione su C. 5901, 14/06/2005
2005-06-14


VIII Commissione - Resoconto di marted 14 giugno 2005
----------------------------------------------------

DL 63/05 Sviluppo e coesione territoriale, nonch tutela del diritto d'autore.
C. 5901 Governo, approvato dal Senato.
(Parere alla I Commissione).
(Esame e conclusione - Parere favorevole).

La Commissione inizia l'esame.

Francesco STRADELLA (FI), relatore, ricorda che il disegno di legge in esame finalizzato, in primo luogo, al potenziamento dell'attivit del Governo nelle politiche per il Mezzogiorno e al coordinamento della disciplina in materia di diritto d'autore.

Nel corso dell'esame in prima lettura al Senato sono state, peraltro, inserite nuove norme tra le quali, per quanto concerne la competenza della VIII Commissione, segnala gli articoli 2-ter, 2-quater e 2-quinquies, che recano disposizioni di rilievo in materia di verifica preventiva dell'interesse archeologico nei lavori pubblici.

Rileva che l'articolo 2-ter prevede l'obbligo, per le stazioni appaltanti di opere pubbliche in aree di interesse archeologico, di trasmettere al Soprintendente territorialmente competente copia del progetto preliminare dell'intervento comprendente gli esiti delle indagini geologiche e archeologiche preliminari ai fini dell'applicazione dell'articolo 28, comma 4, del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

La disposizione si applica agli interventi realizzati ai sensi della legge n. 109 del 1994 e del decreto legislativo n. 190 del 2002, cio agli ordinari lavori pubblici e alle infrastrutture strategiche di interesse nazionale regolamentate dalla legge n. 443 del 2001 (cosiddetta legge obiettivo).

Fa presente che l'obbligo di trasmissione del progetto preliminare alla Soprintendenza competente escluso per gli interventi che non comportino nuova edificazione o per scavi a quote diverse da quelle gi impegnate dai manufatti esistenti; inoltre, la disciplina recata dall'articolo in questione non si applica alle opere di cui sia stato gi approvato il progetto preliminare, nonch alle aree archeologiche e ai parchi archeologici, per i quali si rinvia in generale ai poteri autorizzatori e cautelari previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, ivi compresa la facolt di prescrivere l'esecuzione, a spese del committente dell'opera pubblica, di saggi archeologici.

Il Soprintendente, qualora - sulla base degli elementi trasmessi e delle ulteriori informazioni disponibili - ravvisi l'esistenza di un interesse archeologico nelle aree oggetto di progettazione, pu richiedere motivatamente, entro il termine di trenta giorni dal ricevimento del progetto preliminare, la sottoposizione dell'intervento alla procedura prevista dall'articolo 2-quater.

Segnala che avverso la richiesta del Soprintendente ammesso il ricorso amministrativo al Ministero, ai sensi dell'articolo 16 del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

Ove il Soprintendente non richieda l'attivazione della procedura di cui all'articolo 2-quater nel predetto termine, l'esecuzione di saggi archeologici possibile solo nel caso in cui vengano acquisiti o emergano nuovi elementi archeologicamente rilevanti, che inducano a ritenere probabile la sussistenza di reperti archeologici.

Precisa che l'articolo 2-quater descrive dettagliatamente, ai commi da 1 a 4, la procedura di verifica preventiva dell'interesse archeologico, che si articola in due fasi progressive di approfondimento dell'indagine archeologica e si svolge sotto la direzione della Soprintendenza archeologica territorialmente competente, con oneri a carico della stazione appaltante.

Ai sensi del comma 3, per l'esecuzione dei saggi e degli scavi archeologici nell'ambito della procedura di cui all'articolo in esame, il responsabile del procedimento pu stabilire forme semplificate della progettazione ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 554 del 1999.

A tale riguardo, osserva che non appare chiaro cosa si intenda per forme semplificate di progettazione stante l'assenza di questa definizione nella normativa vigente in materia di lavori pubblici.

Fa presente, altres, che la procedura descritta molto dettagliatamente e, per tale ragione, potrebbe essere pi opportunamente demandata a un decreto ministeriale.

Il comma 6 prescrive che un decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali, di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, stabilisca linee guida volte a garantire speditezza, efficienza ed efficacia dell'intera procedura.

, altres, previsto che il direttore regionale competente per territorio del Ministero per i beni e le attivit culturali, su proposta del soprintendente di settore, stipuli con l'amministrazione appaltante un accordo, per disciplinare le forme di coordinamento e di collaborazione con il responsabile del procedimento e con gli uffici dell'amministrazione procedente.

Nel rilevare, pertanto, che si tratta di una procedura laboriosa che si svolge sotto la direzione della soprintendenza, si augura che la procedura medesima non si traduca in un eccessivo rallentamento dei lavori che potrebbe comportare ritardi.


Rileva, inoltre, che l'articolo 2-quinquies reca le norme per l'adeguamento della legislazione regionale alla procedura precedentemente descritta e contiene, inoltre, una clausola di invarianza finanziaria volta ad escludere l'emersione di nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.
In conclusione, nel formulare un giudizio complessivamente positivo sul testo, propone di esprimere un parere favorevole.

Alfredo SANDRI (DS-U) dichiara, l'astensione del suo gruppo sulla proposta di parere in esame.

La Commissione approva, quindi, la proposta di parere del relatore.

La seduta termina alle 14.30.

http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/bollet/frsmcdin.asp?percboll=/_dati/leg14/lavori/bollet/2005


news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news