LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

DECRETO-LEGGE 17 agosto 2005, n.164
2005-08-17

DECRETO-LEGGE 17 agosto 2005, n.164

Disposizioni urgenti in materia di attivita' cinematografica.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita' ed urgenza di apportare alcune
modifiche al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28, sia a
seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 285 del
19 luglio 2005, in modo di assicurare piena efficacia al sistema di
sostegno pubblico alle attivita' cinematografiche in conformita' a
quanto previsto dalla sentenza medesima, sia in relazione alle
problematiche di funzionamento della societa' del gruppo pubblico
cinematografico Cinecitta' Holding S.p.a., da riportare in linea con
il nuovo assetto organizzativo del Ministero per i beni e le
attivita' culturali;
Ritenuta altresi' la straordinaria necessita' ed urgenza di
pervenire all'approvazione dello statuto della Biennale di Venezia
per assicurare la piena operativita' della Fondazione, nonche' di
allineare talune recenti disposizioni sulla definizione degli
interessi archeologico e numismatico al sistema di tutela previsto
dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e di riavviare la
ristrutturazione della sede del Centro per la documentazione e la
valorizzazione delle arti contemporanee in Roma;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 29 luglio 2005;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro per i beni e le attivita' culturali, di concerto con il
Ministro per gli affari regionali e con il Ministro dell'economia e
delle finanze;

E m a n a
il seguente decreto-legge:

Art. 1.
Disposizioni in materia di attivita' cinematografiche

1. All'articolo 27 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28,
e successive modificazioni, dopo il comma 8, e' aggiunto, in fine, il
seguente:
8-bis. I decreti ministeriali di cui all'articolo 3, comma 2,
all'articolo 8, comma 4, all'articolo 10, comma 4, all'articolo 12,
comma 4, ed all'articolo 17, comma 4, nonche' gli atti di cui
all'articolo 4, comma 3, ed all'articolo 19, commi 3 e 5, sono
adottati d'intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo
Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano. I
decreti ministeriali di cui all'articolo 9, comma 3, all'articolo 12,
comma 5, all'articolo 19, comma 2, nonche' gli atti del Ministro di
cui all'articolo 8, comma 3, ed all'articolo 13, comma 9, sono
adottati sentita la Conferenza di cui al primo periodo..
2. I decreti ministeriali e gli altri atti di cui all'articolo 27,
comma 8-bis, del decreto legislativo n. 28 del 2004, e successive
modificazioni, gia' adottati alla data del 28 luglio 2005, sono
trasmessi nel termine di trenta giorni, ai fini della validita' degli
atti adottati e dei procedimenti pendenti alla stessa data in base ai
medesimi, alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le
regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano per le intese
ed i pareri richiesti dal medesimo comma 8-bis.



Art. 2.
Cinecitta' Holding S.p.A.

1. Al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28, e successive
modificazioni, dopo l'articolo 23, e' inserito il seguente:
Art. 23-bis (Cinecitta' Holding S.p.A.). - 1. Cinecitta' Holding
S.p.A., istituita ai sensi dell'articolo 5-bis, comma 1, del
decreto-legge 23 aprile 1993, n. 118, convertito, con modificazioni,
dalla legge 23 giugno 1993, n. 202, e' totalmente partecipata dal
Ministero dell'economia e delle finanze. Il Ministro esercita i
diritti dell'azionista, sentito il Ministro dell'economia e delle
finanze per quanto riguarda i profili patrimoniali, finanziari e
statutari.
2. Cinecitta' Holding S.p.A. presenta annualmente al Ministro,
unitamente alle societa' da essa controllate, un programma di
produzione, distribuzione e promozione in Italia e all'estero di
opere cinematografiche di lungo e corto metraggio di nazionalita'
italiana, un programma di attivita' nei settori dell'esercizio, delle
industrie tecniche e dei servizi e di altre attivita' previste dagli
statuti delle singole societa' controllate, nonche' un programma di
attivita' finanziaria volta al potenziamento del cinema nazionale ed
un programma di riconversione e restauro di pellicole e materiali
fotocinematografici dei propri archivi. Cinecitta' Holding S.p.A. e'
tenuta, altresi', a presentare un programma di acquisizione e
potenziamento di sale cinematografiche per promuovere, in
particolare, la programmazione della cinematografia italiana ed
europea..



Art. 3.
Fondazione La Biennale di Venezia

1. Al decreto legislativo 29 gennaio 1998, n. 19, sono apportate le
seguenti modificazioni:
a) all'articolo 9, comma 1, lettera a), le parole: il sindaco di
Venezia, che assume la vicepresidenza della Fondazione sono
sostituite dalle seguenti: il sindaco di Venezia, o un suo delegato,
che assume la vicepresidenza della Fondazione e al comma 2, le
parole: lettere b) e c) sono sostituite dalle seguenti: lettere
a), b) e c);
b) il comma 5 dell'articolo 9 e' sostituito dal seguente: 5. Nel
caso in cui non vi sia partecipazione dei soggetti di cui
all'articolo 5, comma 2, al patrimonio della Fondazione o essa sia
inferiore al 20 per cento del patrimonio della Fondazione e l'apporto
annuo ordinario per la gestione dell'attivita' della Fondazione da
essi assicurato sia inferiore al 7 per cento del totale dei
finanziamenti statali, e fino a quando non si raggiungano le predette
percentuali, in sostituzione dei componenti di cui al comma 1,
lettera d), un componente e' designato dal Ministero per i beni e le
attivita' culturali.;
c) all'articolo 12, comma 2, le parole: e gli altri scelti sono
sostituite dalle seguenti: un membro effettivo designato in
rappresentanza del Ministero per i beni e le attivita' culturali e
l'altro scelto.



Art. 4.
Disposizioni in materia di beni culturali

1. Al decreto-legge 26 aprile 2005, n. 63, convertito, con
modificazioni, dalla legge 25 giugno 2005, n. 109, sono apportate le
seguenti modificazioni:
a) all'articolo 2-quater, comma 2:
1) dopo le parole: indagini eseguite, sono eliminate le
seguenti: qualifica l'interesse archeologico dell'area, secondo i
seguenti livelli di rilevanza archeologica del sito,;
2) alla lettera b), le parole: non monumentali sono
sostituite dalle seguenti: che non evidenziano reperti leggibili
come complesso strutturale unitario;
3) alla lettera c), le parole da: di particolare rilevanza a:
del paesaggio sono sostituite dalle seguenti: la cui conservazione
non puo' essere altrimenti assicurata che in forma contestualizzata
mediante l'integrale mantenimento in sito;
b) l'articolo 2-decies e' abrogato.
2. All'articolo 10, comma 3, lettera e), del Codice dei beni
culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio
2004, n. 42, dopo le parole: e particolari caratteristiche
ambientali sono inserite le seguenti: ovvero per rilevanza
artistica, storica, archeologica, numismatica o etnoantropologica e
dopo la parola: interesse le parole: artistico o storico sono
soppresse. Al medesimo articolo 10, comma 4, lettera b), dopo le
parole: le cose di interesse numismatico sono aggiunte le seguenti:
la cui produzione, in rapporto all'epoca, alle tecniche e ai
materiali, non sia caratterizzata da serialita' o ripetitivita.



Art. 5.
Centro per la documentazione e la valorizzazione delle arti
contemporanee

1. Per interventi di ristrutturazione del complesso sede del Centro
per la documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee di
Roma, istituito dal-l'articolo 1 della legge 12 luglio 1999, n. 237,
e' autorizzato un contributo straordinario di 10 milioni di euro per
l'anno 2005.
2. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente riduzione
dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale
2005-2007, nell'ambito dell'unita' previsionale di base di conto
capitale fondo speciale dello stato di previsione del Ministero
dell'economia e delle finanze per l'anno 2005, allo scopo
parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al medesimo
Ministero.



Art. 6.
Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sara' presentato alle Camere per la conversione
in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
Dato a La Maddalena, addi' 17 agosto 2005
CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Buttiglione, Ministro per i beni e le
attivita' culturali
La Loggia, Ministro per gli affari
regionali
Siniscalco, Ministro del-l'economia e
delle finanze

Visto, il Guardasigilli: Castelli



www.gazzettaufficiale.it


news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news