LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Senato - seduta dell'8 novembre 2005 (ripartizione della quota dell'otto per mille dell'Irpef)
2005-11-08

MARTED 8 NOVEMBRE 2005
438 Seduta

Presidenza del Presidente ASCIUTTI
indi del Vice Presidente BETTA

Intervengono il vice ministro dell'istruzione, dell'universit e della ricerca Possa e il sottosegretario di Stato per lo stesso dicastero Valentina Aprea.

La seduta inizia alle ore 15,10.
IN SEDE CONSULTIVA

Schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante ripartizione della quota dell'otto per mille dell'Irpef a diretta gestione statale per l'anno 2005 (n. 549)

(Osservazioni alla 5a Commissione. Seguito e conclusione dell'esame. Osservazioni favorevoli)

Riprende l'esame, sospeso nella seduta dell'11 ottobre scorso, nel corso della quale - ricorda il PRESIDENTE - si era svolta la relazione introduttiva e si era avviata la discussione generale.

Nel dibattito, ha indi la parola il senatore TESSITORE (DS-U), il quale conviene con il senatore Monticone che l'esiguit degli stanziamenti tale da rendere difficile l'individuazione di criteri di ripartizione.
Pure in presenza di scarse risorse, giudica tuttavia irrazionale la distribuzione complessiva effettuata tra i diversi settori di intervento.
Nel preannunciare infine voto contrario sull'atto in titolo, egli manifesta in particolare stupore per i finanziamenti, che non esita a definire ridicoli, destinati alla fame nel mondo e alle calamit naturali, che avrebbero invece richiesto ben altra attenzione.

Il senatore BEVILACQUA (AN) critica in particolare che lo schema di riparto non operi una distribuzione territoriale omogenea delle risorse destinate agli interventi sui beni culturali. Al riguardo, lamenta che solo 10 dei 48 interventi ammessi al finanziamento sono proposti da soggetti residenti nel Meridione e solo uno concerne la regione Calabria.
Con riferimento agli interventi per calamit naturali, esprime invece apprezzamento per lo stanziamento recato al comune di Cerzeto, volto a finanziare il programma di messa in sicurezza a seguito di gravi eventi calamitosi.

Concluso il dibattito, il presidente ASCIUTTI (FI), in funzione di relatore per l'assenza del relatore designato, senatore Delogu, propone l'espressione di osservazioni favorevoli sull'atto in titolo.

Per dichiarazione di voto contrario a nome del suo Gruppo, interviene la senatrice ACCIARINI (DS-U), la quale lamenta che non si stiano tenendo nella dovuta considerazione i rilievi critici evidenziati sia dalla maggioranza che dall'opposizione nel corso della discussione generale.
Conclude stigmatizzando l'esiguit dello stanziamento complessivo, che giudica del tutto simbolico ed inidoneo ad inserire gli interventi nell'ambito di un'effettiva politica culturale.

Il senatore FAVARO (FI), pur convenendo l'opportunit di modificare la disciplina che presiede all'erogazione della quota dell'8 per mille dell'Irpef di competenza statale in presenza di risorse sempre pi ridotte, preannuncia il voto favorevole da parte del suo Gruppo sulla proposta di osservazioni favorevoli avanzata dal Presidente relatore.

Nel preannunciare a sua volta il voto favorevole, il senatore BRIGNONE (LP) si richiama alle considerazioni svolte nel corso del dibattito in merito alla richiesta di maggiore trasparenza nell'erogazione della quota dell'8 per mille e al crescente numero di richieste di finanziamento presentate, che impone un riesame della disciplina, anche al fine di non determinare aspettative destinate a rimanere deluse.
Infine, con riferimento alla critica del senatore Bevilacqua in ordine alla scarsa attenzione nell'erogazione delle risorse alle regioni meridionali, tiene a precisare che in passato sono state proprio quest'ultime ad essere state privilegiate dalla ripartizione della quota dell'8 per mille.

Il senatore BETTA (Aut) dichiara il voto contrario sulla proposta di osservazioni favorevoli, auspicando che si giunga prontamente ad una modifica dei criteri che presiedono alla ripartizione, anche al fine di evitare la parcellizzazione dei finanziamenti destinati al settore culturale.
Giudica infine grave l'assottigliamento delle risorse destinate alla cooperazione internazionale, sulla quale sarebbe invece a suo avviso opportuno concentrare maggiori risorse.

Nel dichiarare voto contrario sulla proposta di osservazioni favorevoli avanzata dal Presidente relatore, anche la senatrice SOLIANI (Mar-DL-U) si associa alla richiesta di introdurre una disciplina innovativa per la ripartizione della quota dell'8 per mille, stigmatizzando in particolare il mancato rispetto delle finalit originarie della legge istitutiva (la n. 222 del 1985).
Ella lamenta nello specifico l'esiguit delle risorse stanziate, che sono a suo avviso del tutto inadeguate per promuovere interventi in ambiti estremamente rilevanti per la convivenza nazionale, tanto pi in una situazione in cui sono crescenti le richieste, anche da parte degli enti locali, specie a seguito dei numerosi tagli al settore dei beni culturali.
Conclude sollecitando l'incremento dello stanziamento complessivo da destinare ad obiettivi di grande valore, che coinvolgano anche il piano umanitario e della solidariet, nonch una specifica attenzione al rispetto dei criteri di trasparenza, tanto pi che risulta indispensabile accrescere la fiducia da parte dei contribuenti nei confronti di tale strumento.

Pur esprimendo rammarico per la riduzione degli stanziamenti, il senatore GABURRO (UDC) preannuncia il voto favorevole a nome del suo Gruppo. Coglie peraltro l'occasione per sottolineare l'urgenza di misure che assicurino forme di deducibilit fiscale delle erogazioni nel settore dei beni culturali poste in essere dai privati.

Anche il senatore BEVILACQUA (AN) dichiara l'orientamento favorevole del proprio Gruppo sulla proposta di osservazioni avanzata dal Presidente relatore, peraltro pi per lealt nei confronti della maggioranza che per effettiva condivisione dei contenuti recati nell'atto in titolo.

Previa verifica del numero legale ai sensi dell'articolo 30, comma 2, del Regolamento, la Commissione conferisce infine mandato al presidente relatore Asciutti di redigere osservazioni favorevoli sull'atto in titolo.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news