LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea (ANGELO PICANO ) 3-00316
2006-10-10



marted 10 ottobre 2006 nella seduta n.050


PICANO e FABRIS. - Al Ministro delle infrastrutture. - Per sapere - premesso che:

la salvaguardia di Venezia e della sua laguna rappresenta un rilevante interesse nazionale;

il progetto delle opere per la regolazione delle maree ha una storia di lungo corso, dal momento che le prime leggi speciali risalgono alla prima met degli anni '70, nell'ambito delle iniziative per la difesa di Venezia e della laguna dalle acque alte, seguite all'alluvione del 4 novembre 1966;

il progetto dell'opera Mose il frutto di decenni di studi e comparazioni tra progetti alternativi;

i Governi succedutisi nel tempo hanno sempre sostenuto la realizzazione del Mose, anche sulla base dei ripetuti pareri del collegio di esperti internazionali, incaricati dal primo Governo Prodi di esaminare tutti gli studi, verificarne l'attendibilit e vagliare l'adeguatezza della soluzione progettuale prescelta, nonch la compatibilit ambientale dell'opera;

il Governo Amato ha, con delibera 15 marzo 2001, definitivamente dato il via alle attivit progettuali ed esecutive;

il comitato ex articolo 4 della legge n. 798 del 1984 (cosiddetto comitatone) si positivamente pronunciato in ordine allo sviluppo delle attivit;

in ossequio a quanto previsto dall'articolo 3, comma 4, della legge n. 139 del 1992, il comitato ex articolo 4 della legge n. 798 del 1984 ha acquisito i pareri della regione Veneto e dei comuni di Venezia, Chioggia e Cavallino-Tre Porti e, conseguentemente, ha deliberato, in data 3 aprile 2003, che si procedesse allo sviluppo della progettazione esecutiva e alla realizzazione delle opere per stralci;

la magistratura amministrativa si definitivamente pronunciata in ordine alla legittimit dell'iter approvativo del progetto e, pertanto, relativamente a tutti gli atti amministrativi adottati nel corso della lunga procedura autorizzativa, ivi compresa la compatibilit ambientale dell'intervento (sentenze del tribunale amministrativo regionale del Veneto nn. 2480, 2481, 2482, 2483 del 2004 e del Consiglio di Stato n. 1152 del 2004);

il costo del sistema Mose per la difesa di Venezia e della laguna delle acque alte pari a 4.271 milioni di euro;

le leggi finanziarie precedentemente approvate hanno finanziato il sistema Mose con 112 milioni di euro;

la prima delibera Cipe del novembre 2002 ha finanziato l'opera con 450 milioni di euro;

la seconda delibera Cipe del dicembre 2004 ha finanziato l'opera per 638 milioni di euro;

la terza delibera Cipe del marzo 2006 ha finanziato l'opera con 380 milioni di euro;

il totale dei finanziamenti ammonta a 1.580 milioni di euro, di cui impegnati e spesi 1.167 milioni di euro;

l'avanzamento del 25 per cento e l'occupazione diretta delle tre bocche attualmente di circa 700 persone;

il progetto dell'opera Mose il frutto di una concertazione tra i soggetti istituzionali coinvolti nella salvaguardia di Venezia;

il comune di Venezia, in data 1o aprile 2003, ha reso il parere previsto dell'articolo 3, comma 4, della legge n. 139 del 1992, esprimendosi favorevolmente sulla prosecuzione dell'esecuzione dei lavori;

in sede di comitatone, in data 20 luglio 2006, i comuni di Chioggia e Cavallino hanno raccomandato di evitare l'interruzione dei lavori che potesse provocare il differimento dell'esecuzione delle opere;

il comitatone nel luglio 2006 ha precisato che le opere devono procedere e che le pubbliche amministrazioni avrebbero dovuto esprimersi in merito alle alternative proposte dal comune di Venezia -:
quali provvedimenti urgenti intenda assumere il Governo al fine di sostenere l'avanzamento dei lavori dell'opera Mose e di escludere la possibilit che eventuali modifiche formali e sostanziali (anche minime) del progetto della suddetta opera comportino l'inevitabile conseguenza di sospenderne i lavori di esecuzione, mettendo a repentaglio la sicurezza della citt di Venezia. (3-00316)

http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_15/ShowXml2Html.Asp?IdAtto=3653&Stile=5&HighLight=1&S


news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news