LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VII Commissione Senato - seduta del 13 marzo 2003 (indagine conoscitiva tutela e valorizzazione - audizione ABI)
2003-03-13

VII COMMISSIONE PERMANENTE (ISTRUZIONE PUBBLICA, BENI CULTURALI)
SEDUTA N. 182 - GIOVED 13 MARZO 2003

AUDIZIONE DI RAPPRESENTANTI DI ABI



Presidenza del Presidente
ASCIUTTI



Intervengono, ai sensi dell'articolo 48 del Regolamento, per l'Associazione bancaria italiana (ABI), il direttore generale, dottor Giuseppe Zadra, accompagnato dal dottor Guido Palamenghi Crispi e dalla dottoressa Maria Carla Gallotti, rispettivamente dell'ufficio relazioni culturali e dell'ufficio delle relazioni istituzionali.

La seduta inizia alle ore 14,40.

PROCEDURE INFORMATIVE

Seguito dell'indagine conoscitiva sui nuovi modelli organizzativi per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali: audizione di rappresentanti dell'Associazione bancaria italiana (ABI)

Riprende l'indagine conoscitiva, sospesa nella seduta del 20 febbraio scorso.

Il presidente ASCIUTTI introduce l'audizione sottolineando il rilievo dell'apporto del settore bancario ai beni culturali.

Ha quindi la parola il dottor Giuseppe ZADRA, direttore generale dell'Associazione bancaria italiana (ABI), il quale, dopo aver consegnato una sintesi degli interventi con finalit culturali posti in essere dal settore bancario, ricorda che quest'ultimo , ormai da secoli, particolarmente attivo nel campo delle attivit filantropiche e culturali con un'elevata diffusione sul territorio. Le modalit attraverso le quali tradizionalmente si svolge il rapporto tra banca e cultura si articola su quattro filoni principali: mecenatismo, sponsorizzazione, editoria e gestione del patrimonio di propriet delle banche stesse.
Quanto al mecenatismo, si tratta di un'attivit di liberalit a beneficio di soggetti terzi operanti nel settore culturale che offre considerevoli ritorni in termini di notoriet e di immagine. Nel 2001 sono stati erogati 27 milioni di euro da parte di 370 banche.
Per quanto concerne la sponsorizzazione culturale, si tratta di un'attivit in crescita ormai non pi limitata agli interventi di restauro che, tuttavia, rimangono l'impegno di maggior rilievo. L'oratore segnala, infatti, l'importanza progressivamente assunta dall'attivit di sponsorizzazione di mostre e, pi di recente, di organizzazione di spettacoli dal vivo (come concerti, opere liriche e teatrali). L'impegno nel settore pari a 50-60 milioni di euro all'anno.
Anche l'editoria d'arte svolge un ruolo rilevante come mostra l'ampiezza della produzione di volumi (circa 150 ogni anno) che rappresentano la sintesi di rilevanti attivit di ricerca nel campo del restauro, dell'architettura e dell'archeologia. L'attivit di editoria riceve un ammontare di finanziamenti pari a 20 milioni di euro all'anno.
L'intervento pi rilevante dal punto di vista finanziario (pari a 150 milioni di euro), tuttavia, riguarda la gestione del patrimonio delle banche. Si tratta di un settore sul quale, sottolinea il dottor Zadra, opportuno svolgere alcune riflessioni poich molte banche hanno accumulato nel tempo una tale quantit di opere d'arte da non riuscire pi a gestirla. Sarebbe, pertanto, auspicabile trasferirne almeno una parte in una fondazione ad hoc per consentirne la fruizione da parte della collettivit. Osta, tuttavia, a questa possibilit la presenza di ingenti oneri fiscali che deriverebbero dal trasferimento del patrimonio dalle banche alla fondazione. Invita, quindi, le istituzioni a riflettere sull'opportunit di individuare meccanismi che favoriscano una simile soluzione.
Ricorda, inoltre, come la legge n. 342 del 2000 che, tra l'altro, prevedeva la possibilit di effettuare donazioni senza oneri fiscali, non abbia avuto l'applicazione sperata per via della complessit della procedura.


Il presidente ASCIUTTI chiede al dottor Zadra, dopo averlo ringraziato per la chiarezza e completezza dell'esposizione, se le attivit di erogazione a favore dei beni culturali da parte del settore bancario presentino significative divergenze geografiche tra il Nord ed il Sud d'Italia.


Il dottor ZADRA replica sostenendo che non vi siano rilevanti differenziazioni in tal senso.


Interviene il senatore BETTA che sottolinea l'opportunit di incentivare le attivit di mecenatismo e di sponsorizzazione dato il loro rilevante impatto a livello locale.


Interviene il senatore D'ANDREA che si sofferma sulle considerazioni svolte dal dottor Zadra sul tema della gestione del patrimonio e sull'opportunit di snellire le norme fiscali di incentivo. Ricorda, indi, l'interrogazione che ebbe modo di rivolgere al Ministro e l'impegno dell'allora sottosegretario Sgarbi, che tuttavia non stato mai mantenuto.
Inoltre, quanto all'ipotesi relativa al trasferimento del patrimonio culturale ad una fondazione, chiede al dottor Zadra se, alla luce della sua esperienza, abbia un'idea precisa di come articolare un efficace sistema di incentivazione fiscale complessivo che, ad avviso del Senatore, dovrebbe prevedere oltre all'esenzione IVA per il caso di specie, un'aliquota IVA agevolata che favorisca in generale la circolazione di beni di interesse culturale per finalit non di lucro.


Il dottor ZADRA, dopo aver precisato di condividere l'intervento del senatore Betta, replica al senatore D'Andrea affermando che, pur non avendo ancora elaborato un progetto in tal senso, disponibile a collaborare a tal fine con le istituzioni.


Il PRESIDENTE ringrazia i rappresentanti dell'ABI e dichiara chiusa l'audizione. Rinvia indi il seguito dell'indagine conoscitiva ad altra seduta.

http://notes3.senato.it/ODG_PUBL.NSF/2beeda2d988976d5412568400038b591/df2625dee59d7e68c1256ce800621c


news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news